chi sono gli xennials

Chi sono e come riconoscere gli Xennials

Un professore associato di sociologia dell'UniversitÓ di Melbourne ha definito Xennials le persone nate tra il 1977 e il 1983. Ecco il perchŔ
Chi sono e come riconoscere gli Xennials FASTWEB S.p.A.

I social network e i dispositivi elettronici che utilizziamo quotidianamente hanno cambiato molti dei paradigmi della sociologia. L'esplosione dei social media ha obbligato i ricercatori a dividere le generazioni tra coloro che sono cresciuti con Facebook e gli smartphone e coloro che hanno scoperto i social network in un secondo momento e che si sono fatti grandi guardando la tv pubblica e vivendo durante il baby boom (perlomeno in Italia). Generalmente i sociologi hanno definito Generazione X le persone nate tra la metà degli anni Sessanta e la fine degli anni Settanta e Millennials coloro che sono nati tra gli anni Ottanta e l'inizio del nuovo millennio. Due archi temporali molto lunghi, al cui interno è possibile trovare anche delle micro-generazioni. Per questo motivo Dan Woodman, professore associato di sociologia all'Università di Melbourne, in un articolo su un portale australiano, che ha avuto molto successo sui social, ha introdotto una nuova definizione: gli Xennials.

Gli Xennials sono le persone nate tra il 1977 e il 1983, che durante la loro adolescenza non hanno utilizzato i social media, ma che quando è esploso il fenomeno di Facebook sono stati tra i primi utilizzatori. Una generazione a cavallo tra due epoche completamente differenti: prima e post l'esplosione dei social network e dei dispositivi intelligenti. Una generazione che, come la definisce il professore australiano, è la più flessibile di tutte ed è capace ad adattarsi a qualsiasi situazione. Gli Xennials hanno mosso i primi passi nel mondo di Internet utilizzando una casella di posta elettronica Hotmail, hanno utilizzato il computer quando ancora esistevano i floppy disk e soprattutto il Nokia 8110 era un telefono all'ultima moda.

Chi sono gli Xennials

 

chi sono xennials

 

Per capire chi sono gli Xennials è possibile utilizzare le parole dell'inventore del termine, ovvero Dan Woodman, professore di sociologia dell'Università di Melbourne. Gli Xennials sono nati tra il 1977 e il 1983 e durante la loro gioventù e adolescenza non hanno utilizzato social network e il telefono cellulare. Per parlare con gli amici si utilizzava il telefono fisso e per parlare ci si vedeva di persona al parco o a casa. Ma allo stesso tempo gli Xennials sono stati anche tra i primi a utilizzare i nuovi strumenti di comunicazione: quando sono arrivati i vari Facebook, Twitter e Instagram, avevano poco più di venti anni, l'età giusta per poterli usare con raziocinio. Dan Woodman, per dare la propria definizione di Xennials, non ha utilizzato i libri di sociologia, ma come avrebbero fatto i ragazzi nati tra il 1977 e il 1983, ha affidato il proprio pensiero a un sito australiano. L'articolo è diventato ben presto virale sui social network e ha fatto il giro del Mondo.

Come riconoscere gli Xennials

 

msn hotmail

 

Il Guardian, uno dei principali quotidiani inglesi, ha creato anche un test per riconoscere gli Xennials. Ad esempio, gli Xennials quando volevano installare un programma sul computer, utilizzavano i floppy disk. Per ascoltare la musica non esisteva il lettore MP3 e soprattutto non c'era Spotify, ma si utilizzava il walkman. Il Nokia 8810, uno dei primi cellulari di successo dell'azienda finlandese, era un telefonino di tendenza, anche se era molto pesante e non era possibile metterlo in tasca (lo schermo non superava il pollice di grandezza ed era in bianco e nero). Ma non solo. Gli Xennials hanno creato il loro primo indirizzo di posta elettronica su Hotmail e per chattare con i propri amici utilizzavano MSN (nei primi anni 2000).

Durante l'adolescenza, gli Xennials non passavano le giornate su WhatApp o a condividere le foto su Instagram. Se si voleva parlare con i propri amici c'era il telefono fisso e per stare insieme ci si vedeva al parco o si usciva la sera in piazza.  

 

game-boy

 

Gli Xennials sono anche coloro che hanno giocato con videogame dalla grafica "pixelata" (niente a che vedere con gli odierni capolavori del mondo videoludico) e che come prima console portatile hanno avuto il Game Boy della Nintendo.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'Ŕ da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail