windows 11

Windows 11, tutto quello che c'è da sapere

Windows 11 è ufficiale: Microsoft ha presentato un sistema operativo completamente rinnovato nel design, pensato per il multitasking, lo smart working e il gaming. Tutte le novità
Windows 11, tutto quello che c'è da sapere FASTWEB S.p.A.

Con Windows 11, Microsoft ha dichiarato di voler rivoluzionare il suo sistema operativo. Dalla grafica alle prestazioni, dalle app fino alla user experience, sono tante le novità rispetto al passato pronte ad attendere gli utenti nel loro primo approccio alla versione che per i prossimi anni ci accompagnerà su computer e laptop compatibili. Cosa ci si può aspettare una volta davanti a questo sistema operativo? Scopriamolo insieme.

Windows 11, l'evoluzione della grafica

windows 11È senza dubbio ciò che salta all’occhio. In Windows 11, a colpire subito è lo spostamento del menu start nell'area centrale della sezione inferiore della schermata (e non più a sinistra). Sulla barra vi è un box dedicato alla ricerca, mentre il pannello di controllo cambia caratteristiche visive e acquisisce uno stile traslucido, similmente a quanto sarebbe dovuto accadere su Windows 10X (accantonato prima della conclusione dei lavori).

Con la modalità chiara o scura, nuovi sfondi ed effetti di transizione rinnovati, evolve anche quel punto di vista dell’Os che cattura l’attenzione e rende più conforme ai propri gusti l'aspetto visivo. Chi è solito impiegare più monitor non si farà scappare “Snap Layout”. Con questa feature le finestre, ora con bordi dagli angoli arrotondati, vengono organizzate in gruppi, creando schemi che vanno a occupare ognuno dei desktop in un ordine impostato dall'utente.

Per riconoscerle facilmente, le scrivanie permettono l'impiego di immagini di sfondo diverse.

Si tratta di una gestione degli spazi più accurata, con aree di lavoro che limitano i click sprecati e migliorando le operazioni multitasking. Ovviamente non mancano i miglioramenti alle performance, con gli aggiornamenti che avvengono in background e non “rubano” tempo all’avvio. Lo stesso concetto viene applicato ai widget: tempi ottimizzati grazie all’opportunità di avere informazioni e scorciatoie sempre a portata di mano e un feed completamente personalizzato. In questo caso, a gestire il pannello in cui sono integrati è l’intelligenza artificiale.

Windows 11, Microsoft Store e applicazioni

windows 11Nell’ecosistema delle app per Windows 11, Microsoft Store è il luogo di ritrovo per il software da utilizzare sul sistema operativo. Per gli sviluppatori, il negozio virtuale la vetrina per pubblicizzare differenti tipologie di app: Progressive Web App (PWA), Universal Windows App oppure app Win32. Se per gli acquirenti ciò dovesse risultare una pratica novità ma, di fatto, niente di sostanzialmente differente dal pregresso, per i developer significa ampliare la mole di download delle proprie applicazioni e, di conseguenza, una migliore occasione di guadagno. Infatti, Microsoft ha scelto di non trattenere alcuna percentuale di commissioni, rigirando il 100% della vendita agli autori.

Altro dettaglio non trascurabile è lo sbarco delle app di Android che, sfruttando le capacità tecnologiche, debuttano sul nuovo Os di Windows.

Con un solo store, si scaricano gratuitamente o acquistano app native o del robot di Google, le quali si mostrano parimenti sulla taskbar e consentendo un utilizzo prettamente uguale. Caratteristica non insignificante, quella che riguarda le app dell’Amazon AppStore. Su Win 11, quest'ultime possono sfruttare le proprietà della Intel Bridge Technology; il processo, però, potrebbe rivelarsi diverso sui computer ARM con processore Qualcomm, ovvero in maniera nativa. Di sicuro, ciò renderà più corposo il numero di app disponibili per tutti gli utilizzatori.

Windows 11, ora anche sui tablet

windows 11L’'Os troverà il suo spazio pure sui tablet, oltre che sugli ultraportatili. Lo fa attuando delle modifiche che ottimizzano le funzionalità di base e l’interfaccia, ampliando la barra dei menu presente nella parte centrale inferiore e disponendo le icone più distanziate per evitare tocchi casuali. Poi, si aggiunge il feedback aptico legato all'uso dello stilo firmato Windows. L’interazione tra la penna e lo schermo, nell'eventualità di pressione e selezione degli elementi, genera delle vibrazioni che lasciano comprendere ciò che succede sullo schermo. Non da meno sono gli aggiornamenti alla funzione di dettatura vocale, ora più performante ed efficace.

Windows 11, la comunicazione passa per Teams

La piattaforma di comunicazione e collaborazione Teams di Microsoft trova il suo posto fisso all’interno di Windows. Con una icona al centro della barra, il software cross-platform sfruttabile sull’Os di Redmond al pari di iOS e Android, diventa più facile da trovare e usare.

Windows 11, il gaming non è più di nicchia

windows 11Per chi ama il gioco da computer, Windows è la scelta di elezione. A differenza di macOS o Linux, permette di spaziare tra i titoli e godere di performance al top con versioni ad hoc dei videogames realizzate dalle case produttrici, nulla a che vedere con ciò che accade ad esempio con Apple, laddove le possibilità appaiono più limitate.

L’edizione 11 dell’Os di Microsoft porta sulle macchine alcune interessanti integrazioni che finora avevamo visto esclusivamente su Xbox series X|S, le console next-gen del colosso dell’informatica.

Una abbraccia la grafica, coinvolgendo i giochi nativi DirectX 11 e 12 in presenza di uno display che supporta il grading a dinamica estesa: sale di livello la visione con l’HDR automatico. L’altra, invece, si concentra sul caricamento: con DirectStorage è possibile caricare sulla GPU i contenuti del disco nVME, tagliando le attese. Ultima in tale frangente, l’integrazione dell’abbonamento Game Pass attraverso l’app Xbox; totalmente rinnovata, consente il gaming vero e proprio con xCloud.

Windows 11, requisiti di sistema

windows 11Windows 11 è installabile su device con processore a 64 bit compatibile o un SoC da 2 o più core e almeno 1 GHz. Per la RAM, il minimo si attesta a 4GB, mentre lo spazio su disco non può scendere sotto i 64GB. Lo schermo, poi, deve disporre di una diagonale minima di 9 pollici, risoluzione HD o superiore ed essere gestito da una scheda video funzionante con le api DirectX12. Windows 11 arriva a novembre 2021 come aggiornamento gratuito del 10. Il comportamento, quindi, sarà simile a quello seguito della versione precedente; allora, il sistema operativo entrante fu reso disponibile per chi disponeva di una licenza valida di Win 7 e 8, effettuando l'update in modo semplice e intuitivo direttamente dalle impostazioni.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail