Fastweb

Windows 10 aggiornamento primavera 2020: le novità più interessanti

microsft surface pro x Smartphone & Gadget #microsoft #microsoft surfac pro x Microsoft Surface Pro X, caratteristiche, uscita e prezzo Microsoft ha presentato il Surface Pro X, PC basato su architettura ARM. Arriverà in Italia il 19 novembre a partire da 1169 euro
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Windows 10 aggiornamento primavera 2020: le novità più interessanti FASTWEB S.p.A.
Windows 10
Web & Digital
La casa di Redmond sta lavorando da tempo agli aggiornamenti del prossimo futuro. Quello più interessante arriverà nella primavera 2020

Microsoft è già al lavoro sui prossimi grandi aggiornamenti semestrali di Windows 10. Mentre il 19H2 Update (in arrivo in autunno) non dovrebbe essere molto corposo, il futuro 20H1 in uscita a primavera 2020 dovrebbe portare numerose novità. Queste novità sono in gran parte già in fase di test all'interno del Windows Insider Program, il programma pubblico di collaudo delle nuove funzionalità di Windows attraverso il quale Microsoft raccoglie commenti e report sui bug dai beta tester di tutto il mondo.

L'aggiornamento 20H1 porterà sia piccoli aggiustamenti e aggiunte alle funzionalità già esistenti, come quelle relative a Cortana e al File Manager, sia novità ben più corpose come la possibilità di fare il login in Windows 10 senza la password o il nuovo kernel Linux integrato nel sistema operativo di Microsoft. Insomma, un major update che, in parte, stravolgerà il sistema operativo di Microsoft per come lo abbiamo conosciuto fino a oggi, con novità riguardanti gli ambiti più disparati. Ecco le principali novità di quello che, molto probabilmente, si chiamerà Windows 10 Spring 2020 Update.

Windows 10 20H1: come cambia Cortana

Cortana

Microsoft ha annunciato una "nuova esperienza con Cortana". Sarà possibile fargli domande anche scrivendo oltre che con la voce, e comparirà una sorta di chat che raccoglie le nostre domande e le sue risposte. Per quanto riguarda la voce, invece, Cortana avrà un dizionario potenziato, potrà riconoscere più termini e capire frasi più articolate.

Windows 10 20H1: File Manager online

Novità anche per la ricerca dei file attraverso la casella di ricerca integrata nel File Manager. Adesso, oltre ai nostri file locali, vedremo anche quelli archiviati sul nostro account OneDrive. Potremo così cercare un file, contemporaneamente, sia online che in locale. Una funzionalità particolarmente utile per chi utilizza il servizio di cloud storage di Microsoft per lavoro e, trovandosi tra le mani il computer personale, ha necessità di effettuare una ricerca non solo sul proprio hard disk, ma anche tra i documenti che ha creato e modificato a lavoro.

Windows 10 20H1: nuovo kernel Linux WSL2

Il Windows Subsystem for Linux (WSL) si aggiorna alla seconda versione. Si tratta di un vero e proprio kernel Linux integrato dentro Windows 10, grazie al quale potremo eseguire molte più applicazioni Linux rispetto al passato. Le prestazioni di queste applicazioni Linux, inoltre, saranno nettamente superiori (soprattutto per le app che fanno un pesante uso del file system).

Windows 10 20H1: il primo Windows Passwordless

Windows senza password

Microsoft sta cercando di convincere gli utenti a non usare più le password come metodo di sicurezza per proteggere l'account. Con la funzionalità "Rendi il tuo device passwordless" è possibile sostituire la password con un PIN, l'impronta digitale o lo sblocco facciale di Windows Hello.

Windows 10 20H1: novità nel Task Manager

Anche il Task Manager di Windows verrà aggiornato con nuove funzionalità. Lo strumento di diagnostica integrato in Windows che arriverà con il 20H1 Update, infatti, mostrerà se un disco è meccanico o SSD e potrà monitorare la temperatura della GPU, oltre che il suo livello di utilizzo.

Windows 10 20H1: novità per il Tablet Mode

La modalità tablet, introdotta con Windows 8, subirà alcune modifiche con il primo update 2020 di Windows 10. Quando useremo un PC con touch screen e senza tastiera e mouse connessi, l'interfaccia del Tablet Mode sarà più pulita e comoda da usare.

Windows 10 20H1: la reinstallazione cloud

Reinstallare Windows 10 da cloud

Quando si esegue una reinstallazione di Windows 10 tramite il tool Ripristino, è possibile usare la cosiddetta "reinstallazione cloud". In pratica invece di reinstallare Windows dai file originali, viene eseguito il download dell'ultima versione disponibile del sistema operativo e viene installata quella. Questo riduce moltissimo i tempi, perché non è più necessario installare tutti gli update dopo aver ripristinato Windows.

Windows 10 20H1: update a banda ridotta

Limita banda per il download degli aggiornamenti

Sempre riguardo agli update di Windows, il 20H1 porta con sé una nuova funzionalità per stabilire quanta banda (espressa in megabit per secondo) può essere utilizzata da Windows Update per scaricare gli aggiornamenti. È possibile impostare un valore per gli update in background e uno per quando mettiamo in primo piano la finestra di Windows Update.

Windows 10 20H1: ripristino delle app dopo il riavvio

Riavviare le app

Se arrestiamo il sistema, o lo riavviamo, mentre ci sono delle applicazioni aperte il sistema operativo Windows 10 le riapre automaticamente quando riaccendiamo il PC. Con l'update 20H1 arriva una comoda opzione per salvare automaticamente le app riavviabili e per riavviarle dopo l'accesso. Possiamo attivare o disattivare la funzione, per decidere come si comporterà Windows al riavvio. In precedenza, questa opzione era nascosta tra le impostazioni di sistema e difficilmente accessibile all'utente.

Windows 10 20H1: più facile aggiungere nuovi dispositivi Bluetooth

Aggiungere dispositivi Bluetooth

Con l'aggiornamento Spring 2020 di Windows 10 i tecnici Microsoft hanno ulteriormente facilitato il processo di aggiunta di un nuovo dispositivo Bluetooth compatibile. Quando il PC riconoscerà un device compatibile nelle vicinanze, avvierà quello che dovrebbe chiamarsi Swift Pair: verrà mostrata una notifica nella parte destra della schermata, grazie alla quale avviare la configurazione e sincronizzazione automatica. Non ci sarà bisogno di accedere alle Impostazioni o Preferenze, facendo risparmiare tempo all'utente.

 

30 settembre 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #windows 10 #microsoft #guida

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.