Fastweb

Wearable e sensori portatili, le tecnologie che hanno rivoluzionato lo sport

Netflix Web & Digital #netflix #video Netflix migliora l'audio adattandolo alla connessione disponibile Netflix, aumentando i bitrate audio, ha incorporato lo streaming audio adattivo per migliorare significativamente la qualità del suono nelle sue trasmissioni
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Wearable e sensori portatili, le tecnologie che hanno rivoluzionato lo sport FASTWEB S.p.A.
Sport
Web & Digital
Negli ultimi anni si è assistito a un incremento nell'uso di tecnologie per migliorare le performance degli atleti. Dai dispositivi wearable all'uso dei dati, ecco quali sono

Il taccuino dell'allenatore per prendere gli appunti, il massaggiatore lungo le strade del Giro d'Italia per dare gli ultimi suggerimenti ai ciclisti prima di affrontare la salita finale, l'occhio attento dello scout pronto a scoprire un nuovo talento in giro per i campi di provincia. Pratiche comuni per chi fino a venti anni fa ha vissuto lo sport da protagonista, ma oggi divenute desuete. La tecnologia e le scoperte scientifiche hanno cambiato radicalmente l'approccio sia agli sport individuali sia a quelli di gruppo. La preparazione atletica segue regole precise e gli sforzi degli atleti sono monitorati attraverso dispositivi wearable, nelle partite i sensori portatili ne segnalano la posizione in campo e le zone occupate per affinare schemi di gioco e tattiche da utilizzare. Ormai ogni allenatore deve saper convivere con tablet e numeri.

 

 

La tecnologia, però, non ha migliorato solamente le performance di atleti e squadre: ha aiutato anche a sconfiggere la piaga del doping, che nei primi anni del 2000 ha messo in seria difficoltà sport popolari come il ciclismo e l'atletica. Uno alla volta, tutti i migliori atleti sono finiti sotto la lente d'ingrandimento della Wada (World Anti-doping Agency, agenzia antidoping mondiale) che grazie alle nuove tecnologie ha affinato i drug test e potuto scoprire chi per anni ha barato assumendo farmaci illeciti.

L'utilizzo delle telecamere

Negli ultimi anni c'è stato un proliferare di telecamere all'interno degli stadi di tutto il mondo. Molte sono usate per migliorare la sicurezza e monitorare gli spostamenti dei tifosi, mentre altre sono utilizzare per supportare l'attività degli arbitri o per analizzare i movimenti dei giocatori.

Sia nel basket sia nel rugby (e dalla stagione 2015-2016 anche nel calcio) gli arbitri possono richiedere il supporto della tecnologia video per rivedere le azioni più controverse per non cadere in errore. Nel calcio al momento è attiva solamente la Goal Technology, un particolare sistema di telecamere che aiuta l'arbitro nel caso in cui ad occhio nudo non si riesca capire se la palla abbia superato la linea di porta.

Alcune videocamere, posizionate direttamente a bordocampo dalle società, sono utilizzate dallo staff tecnico per analizzare la partita e suggerire al mister gli accorgimenti tattici in diretta. Ogni singolo movimento dei giocatori viene studiato per migliorare il posizionamento in campo e aumentare le possibilità di successo.

Test anti doping sempre più efficiente ed efficaci

 

 

Una lotta che continua ormai da oltre venti anni e che ha incrinato l'amore di milioni di tifosi verso ciclismo e atletica. Il doping è una piaga che la WADA (l'agenzia antidoping mondiale) combattete interrottamente mettendo in campo tutte le forze che ha a disposizione. Grazie all'utilizzo di particolari tecnologie ha affinato i drug test che hanno portato alla luce le pratiche illegali della maggior parte dei campioni delle due ruote. Per ricostruire la fiducia degli appassionati, la Wada ha chiesto l'aiuto di scienziati per combattere l'abuso di sostanze stupefacenti. Da Lance Armstrong (sette volte vincitore del tour de France) a Riccardo Riccò, nessun ciclista è passato indenne ai drug test di ultima e ultimissima generazione.

Sensori portatili e dispositivi wearable

 

 

Il ciclismo è lo sport che più di tutti ha beneficiato dell'utilizzo dei dispositivi wearable: grazie ai cardiofrequenzimetri l'atleta può tenere costantemente sotto controllo i battiti cardiaci e capire quando scattare o rallentare il ritmo. Nell'immaginario collettivo il ciclismo è legato alle grandi imprese sportive, alle vittorie in solitaria dopo fughe lunghe oltre duecento chilometri: con l'introduzione di radioline e dei misuratori di potenza che segnalano i watt prodotti dall'atleta, la poesia è andata scemando. Ogni ciclista controlla la potenza sviluppata per capire l'andamento della corsa e adattare la propria condotta al ritmo della gara.

Allo stesso modo, sia nel calcio sia nel rugby, gli atleti indossano dei sensori portatili che ne segnalano la posizione e lo sforzo compiuto. I dati sono processati dai computer e sono utilizzati dallo staff tecnico durante l'analisi delle partite: ogni movimento superfluo viene segnalato affinché il giocatore possa adattare le proprie movenze al volere della tecnologia e del mister.

Aereodinamica

 

 

Gli studi effettuati dagli ingegneri meccanici per migliorare l'aerodinamica delle macchine della Formula 1 si sono rivelati fondamentali nel mondo del ciclismo. Le cronometro delle grandi corse a tappe si sono rivelate spesso decisive per decidere il vincitore finale: anche pochi secondi possono fare la differenza tra la vittoria e il gradino più basso del podio. Sempre più ciclisti sfruttano le gallerie del vento delle case automobilistiche per migliorare la posizione sulla bici e per testare nuovi materiali, più leggeri e aereodinamici.

Data analytics

 

 

I big data stanno prendendo il sopravvento anche nel mondo dello sport professionistico. Yard corse, passaggi completati, touche vinte, rimbalzi conquistati, ogni singola azione di ogni singolo sport può essere trasformata in numeri e essere approfonditi dagli esperti. Grazie all'utilizzo di nuovi strumenti messi a disposizione dalla tecnologia, gli allenatori possono analizzare i risultati degli avversari e studiare delle contromosse efficaci. Inoltre, gli stessi atleti possono capire quali caratteristiche del proprio gioco migliorare per essere più completi e utili alla squadra. Nella NBA in ogni palazzetto è attivo un sistema di telecamere che permette la registrazione di tutti i movimenti e di tutte le azioni della partita: a fine gara ogni staff tecnico può sviscerare i dati e trarre le proprie conclusioni. La via per la perfezione è costellata di numeri e statistiche.

Wilson X Connected Football

 

 

Anche il mondo del football americano beneficerà nei prossimi mesi di una nuova tecnologia sviluppata per migliorare le qualità degli amatori. Il sistema sviluppato da Wilson integra un piccolo sensore al centro della palla che registra la velocità della palla durante il lancio, lo spin, la distanza percorsa e altre statistiche del mondo del football. Grazie alla gamification, l'utente potrà creare sull'applicazione sviluppata per Android e iOS, il proprio avatar e provare cinque schemi differenti. Un modo divertente per vivere una partita come se si stesse giocando su un vero campo di football americano.

Fitbit Blaze

 

 

I fitness tracker sono i dispositivi che negli ultimi anni hanno rivoluzionato maggiormente il settore del running, permettendo a chiunque di tenere sotto controllo i propri allenamenti. Fitbit è l'azienda che è riuscita a conquistare la fetta di mercato più grande, grazie a prodotti che garantiscono la massima affidabilità. Il Fitbit Blaze è uno dei primi fitness watch lanciati sul mercato: monitora le proprie prestazioni atletiche e fornisce dei consigli all'utente. Inoltre, grazie alle applicazioni sviluppate da Fitbit è possibile svolgere degli esercizi specifici che permetteranno all'utente di migliorare le proprie performance.

Athos Wearable Fitness Technology  

La prossima rivoluzione nel mondo dello sport riguarderà gli indumenti. Dopo fitness tracker e smartwatch, i wearable del futuro saranno le nostre magliette. Grazie a sensori sempre più piccoli sarà possibile tenere sotto controllo i propri parametri vitali e anche l'attività muscolari. Grazie al sistema sviluppato da Athos, startup statunitense, sarà possibile analizzare i dati raccolti direttamente sull'applicazione sviluppata per smartphone e tablet.

94Fifty Smart Sensor Basketball

 

94fifty smart sensor basketball

 

Precedentemente abbiamo parlato dell'importanza che i big data hanno avuto e stanno avendo nel mondo dello sport e soprattutto del basket. Se il vostro obiettivo, invece, è diventare delle superstar della NBA ma le vostre capacità ve lo impediscono, ora grazie al sistema 94Fifty Smart Sensor Basketball è possibile capire gli errori che si commettono durante gli allenamenti. Grazie a un piccolo sensore presente all'interno della palla è possibile raccogliere dati sulla qualità del proprio tiro e l'applicazione vi fornirà dei consigli su cosa migliorare nella propria tecnica di rilascio della palla. Queste tecnologie saranno sempre più utilizzare nei prossimi anni.

Shockbox Sports Helmet Sensors

Un casco multiuso che nei prossimi anni cambierà per sempre l'analisi delle performance dei giocatori. Grazie all'elmetto Shockbox Sports Helmet Sensors è possibile conoscere in tempo reale la condizione dei giocatori dopo uno scontro di gioco. Grazie ai sensori presenti nel casco è possibile effettuare immediatamente un check-up della testa e capire se lo scontro ha portato a conseguenze traumatiche.

STATS Edge

STATS Edge è una nuova applicazione che fonde l'analisi dei dati con l'intelligenza artificiale ed è rivolta al mondo del calcio. La piattaforma va oltre la semplice soccermetrica e cerca di aiutare le squadre ad analizzare al meglio i propri avversari. Ma non solo, permette anche di analizzare le proprie fasi di gioco e capire dove si sbaglia durante una partita. L'applicazione è sviluppata da STATS, azienda con anni di esperienza nel mondo della data analytics e che ha voluto portare lo studio delle squadre avversarie a un livello superiore.

Il fulcro centrale dell'applicazione è Exemplar Search, il motore di ricerca che permette di cercare i filmati dei propri avversari e di accedere a situazioni di gioco particolari. Grazie agli algoritmi di intelligenza artificiale, la piattaforma riconosce la ricerca effettuata dall'allenatore o dall'assistente e mostra la combinazione di giocatore, traiettorie del pallone ed eventi specifici che rispecchia perfettamente la richiesta effettuata. STATS Edge supporta oltre 1000 combinazioni di ricerca e permette di analizzare anche il singolo giocatore e i suoi movimenti in campo. L'applicazione utilizza i dati provenienti dalle principali leghe calcistiche quali Premier League, Championship, La Liga, Ligue de Football Professionnel, Serie A, Bundesliga, Qatar Stars League, Champions League e altre. All'inizio il servizio sarà disponibile in cinque lingue differenti.

 

aggiornato il 20 agosto 2017

 

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #sport #wearable #video

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.