Waymo lancia Waymo One, il servizio di self-driving car

Waymo lancia Waymo One, il servizio di self-driving car

Waymo e il nuovo progetto di trasporti con macchine a guida-autonoma che parte dalla città di Phoenix
Waymo lancia Waymo One, il servizio di self-driving car FASTWEB S.p.A.

Waymo, primo progetto di self-driving di Google a opera di Alphabet, sta lanciando un servizio di robotaxi nell'area urbana di Phoenix.
Waymo One, questo il nome del progetto, sarà un grande traguardo per l'azienda e per il settore nascente delle auto a guida autonoma, ma avrà comunque delle limitazioni. Il servizio e l'app associata non saranno infatti disponibili per chiunque.

Per ora, inoltre, l'azienda ha annunciato che al volante ci saranno dei test-driver addestrati da Waymo anche se la società possiede già dei veicoli senza conducente attivi nelle strade di Phoenix.

Waymo ha invitato dei cittadini di Phoenix a partecipare al progetto pilota, pensato per dare la possibilità a un gruppo di persone monitorate di utilizzare l'app per chiamare un veicolo a guida autonoma.
Il programma Early Rider, lanciato nell'aprile 2017, ha visto oltre 400 partecipanti dalla data di inizio dell'attività.

Waymo inviterà alcuni dei primi autisti ad aver aderito al servizio a passare al servizio Waymo One, ma la società continuerà a gestire il programma Early Rider come un gruppo selezionato per fornire informazioni e approfondimenti a Waymo, "Aiuteranno a testare le funzionalità iniziali prima di passare a Waymo One, queste funzioni diverranno col tempo accessibili a un pubblico più vasto" scrive infatti il CEO John Krafcik nel blog Medium.

Nonostante queste limitazioni, Waymo One è sicuramente un passo in avanti e può essere visto come una rampa di lancio della società verso un servizio disponibile a un pubblico molto più ampio.
A differenza del programma di Early Rider, gli utenti di Waymo One saranno in grado di condividere pubblicamente le proprie impressioni sul servizio.
Le porte al pubblico si apriranno ulteriormente perché gli utenti di Waymo One potranno portare con sé un amico o un familiare, cosa che non era concessa nel progetto precedente.

La compagnia ha annunciato che il servizio sarà disponibile in un'area delimitata di Phoenix, per 24 ore al giorno e 7 giorni su 7, che inizialmente comprenderà Chandler, Tempe, Mesa e Gilbert.
Gli utenti prima di accettare la corsa avranno a disposizione una stima di prezzo, calcolata su fattori come il tempo e la distanza della loro destinazione.

Questi potranno inoltre fare delle domande attraverso l'app o una console situata all'interno del veicolo, la quale connette gli utenti direttamente a un dipendente Waymo.

Waymo ha iniziato questo progetto a Phoenix quando ha introdotto, come prova, dei minivan Chrysler Pacifica self-driving nella zona periferica di Chandler nel 2016. L'anno successivo ha rimosso gli autisti dalla sua flotta, inviando minivan self-driving vuoti nelle strade della città. Da maggio di quest'anno, Waymo ha dato la possibilità ad alcuni Early Rider di chiamare dei minivan a guida autonoma senza autista umano al volante.

Più recentemente la società ha lanciato un programma di trasporto pubblico a Phoenix basato sul delivery delle persone direttamente alle fermate degli autobus, alle stazione ferroviarie e alle fermate della metropolitana.
A ottobre Waymo ha ottenuto il primo permesso per iniziare i test senza conducente su strade pubbliche in California.

6 dicembre 2018

 

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail