Ufficio

Vi manca andare a lavoro? Ecco il simulatore dei rumori d'ufficio

In questi tempi di smart working Ŕ possibile che sentiate nostalgia del vostro ufficio. Ecco un sito che riproduce i rumori di fondo del vostro posto di lavoro che tanto vi mancano
Vi manca andare a lavoro? Ecco il simulatore dei rumori d'ufficio FASTWEB S.p.A.

Il microsito Reichenbergerstr 121 simula i rumori di fondo di un ufficio. Sembrerà assurdo, ma può essere utile se lavorate da casa e vi manca il suono del vostro posto di lavoro.

I colleghi sono delle forme colorate che galleggiano negli ambienti di questo ufficio minimale. Cliccando su una di queste forme o su una delle macchine presenti (fotocopiatrice, computer, telefono, eccetera) ne aumenterete il volume. C'è davvero tutto: il ticchettìo delle dita sulla tastiera, il click sul mouse, quel fraintendibile rumore che le sedie fanno quando si scivola su di esse, e persino il tavolo da ping pong.
È possibile attivare le conversazioni ambientali, sebbene l'unica lingua sia un tedesco piuttosto ovattato. I creatori, infatti, sono un'agenzia creativa svizzera e tedesca di nome The Kids e il nome del sito è l'indirizzo del loro ufficio di Berlino.

Sembra davvero una soluzione originale per chiunque si senta solo a casa propria in smart working e provi una qualche nostalgia del proprio rumoroso ufficio.

Per replicare perfettamente gli uffici in cui abbiamo lavorato per anni, tuttavia, il sito avrebbe bisogno di alcune aggiunte:

  • I sussurri di chi cerca di spettegolare in ufficio;
  • L'apertura di una lattina;
  • Il click-clack delle penne;
  • Il gorgoglio del boccione dell'acqua;
  • Il direttore marketing che parla al telefono con qualcuno di nome Maria e che urla compiaciuto dalle 3 alle 30 volte al giorno il suo nome al telefono "Ciao, Maria, dimmi tutto?";
  • Risate misteriose;
  • Il rumore dei crackers che qualcuno sta masticando di nascosto.

 

Attualmente molti di voi staranno lavorando in un appartamento, magari con il proprio partner o un bambino che gioca per casa, e nonostante questo non saranno poche le riunioni in videochat. Non è questa, la normalità a cui siamo abituati, ma teniamo duro: andrà tutto bene e torneremo a cercare di non sentire più quei rumori di sottofondo nel nostro ufficio.

17 aprile 2020
 

Fonte: lifehacker.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail