Per i giovani è 'Una vita da social'

Una vita da social, al via la quarta edizione

Questa la campagna educativa itinerante della Polizia di Stato sui temi dei social network, del cyberbullismo e dell'adescamento via Internet
Una vita da social, al via la quarta edizione FASTWEB S.p.A.

Con quella del 2017 siamo ormai arrivati alla quarta edizione di Una vita da social, la campagna educativa itinerante della Polizia di Stato, di cui Fastweb è partner ufficiale, sui temi dei social network, del cyberbullismo, dell'adescamento online e sull'importanza della sicurezza della privacy.

Un progetto dedicato ai giovani e che per questo si propone e presenta in modo interattivo. Del resto l'obiettivo è quello di "fare in modo che i gravi episodi di cronaca, alcuni dei quali culminati con il suicidio di alcuni adolescenti e il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie, non avvengano più". Prevenzione prima di tutto quindi. Ma anche impedire episodi di violenza, prevaricazione, diffamazione, molestie online attraverso un'opera di responsabilizzazione in merito all'uso della parola.

E molte saranno le città toccate nel lungo tour di Una vita da social. Da Nord a Sud, da Bergamo sino a Messina. Passando per Busto Arsizio, Roma, Cosenza e altre 39 città italiane (qui tutte le tappe). Qui gli agenti della Polizia Postale, grazie a un truck allestito con un'aula didattica multimediale, incontreranno studenti, genitori e insegnanti sui temi della sicurezza online.

Ma perché questa iniziativa? Prima di tutto a causa dei costanti fatti di cronaca che hanno colpito anche e soprattutto l'Italia. In secondo luogo perché le competenze digitali degli studenti provengono in tutto o quasi da esperienze di apprendimento extra scolastico. Da qui la necessità di creare campagne di sensibilizzazione degli studenti nel tentativo di metterli in guardia da eventuali rischi della rete.

Soprattutto perché il fenomeno del cyberbullismo (ecco i dati relativi al 2016) è sempre presente tanto che circa due ragazzi su tre hanno dichiarato di aver avuto esperienze di questo tipo. "Una Vita da Social è un progetto indirizzato principalmente ai giovani che sono i principali fruitori della Rete. L'iniziativa vuole fare in modo che Internet possa essere vissuto come un'opportunità e non come un pericolo", ha dichiarato il Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni Nunzia Ciardi.

6 febbraio 2017

La Redazione
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail