Come evitare la nuova truffa

Truffa "PayPal", come evitarla

La frode nasce da un'email cerca di riprodurre fedelmente la schermata ufficiale di PayPal
Truffa "PayPal", come evitarla FASTWEB S.p.A.

Circa 200 milioni di persone sono in possesso di un conto PayPal e per questo motivo, spesso, gli attacchi informatici hanno come obiettivo uno dei più popolari servizi di pagamento online. Dato che PayPal è collegata a una carta di credito o un conto bancario, le truffe in quest'ambito sono all'ordine del giorno.

Alcuni esperti di sicurezza dell'ESET hanno recentemente scoperto un nuovo tentativo di truffa davvero sofisticato. I truffatori inviano email convincenti agli utenti, presentando anche il logo PayPal, per ottenere le credenziali e le password del conto.

Il messaggio riporta che si è verificato un problema con l'account PayPal ed è necessario effettuare il login per risolvere la situazione. Se l'utente clicca sul link presente nell'email, si aprirà una schermata simile a quella ufficiale. La speranza dei truffatori è che il cliente inserisca i propri dati per salvare le informazioni e riutilizzarle per scopi propri.

Come evitare la truffa?

Nonostante il grande impegno, i truffatori hanno commesso molti errori nella realizzazione di questa frode. Se si esamina attentamente la forma, si noterà che il blocco con le certificazioni indica "garantito e certificato" e numerosi errori grammaticali sono presenti nelle varie caselle di testo da compilare.


Anche l'email stessa sembra molto convincente, ma il mittente non è il sito ufficiale paypal.com e quindi l'utente dovrebbe già insospettirsi. Inoltre, il testo presenta errori grammaticali che rendono meno credibile un'email di questo tipo facendo pensare a una truffa.

PayPal sta cercando di individuare i truffatori e, dal momento che prende molto sul serio la questione della protezione, un portavoce della società ha dichiarato: "Stiamo collaborando con le forze dell'ordine mettendo a disposizione i nostri sistemi per combattere le frodi e garantire la sicurezza dei nostri clienti. Siamo a conoscenza di questa vicenda e consigliamo gli utenti a rimanere sempre vigili prima di fornire le proprie credenziali".

Le truffe informatiche al giorno d'oggi sono sempre più frequenti, per questo motivo ricordiamo di prestare sempre la dovuta attenzione e di controllare i siti prima di inserire i propri dati personali. 

2 febbraio 2017

Fonte: forbes.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'è da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail