Microsoft Teams

Tutte le novitÓ in arrivo su Microsoft Teams

Basta schermate in griglia: oggi le riunioni in videoconferenza si fanno seduti in un auditorium virtuale
Tutte le novitÓ in arrivo su Microsoft Teams FASTWEB S.p.A.

Il passaggio allo smartworking, durante questo periodo di pandemia di COVID-19, ha reso le riunioni video un po' più mainstream rispetto al passato, ma queste non sono prive di problemi. A quanto pare, per il nostro cervello è davvero difficile mantenere la concentrazione, se parliamo davanti ad uno schermo con altre 20 persone inserite in una griglia. Ognuno magari con il suo sfondo diverso e senza mai guardare in camera. A seguito di questo, Microsoft ha pubblicato oggi alcune ricerche di settore e delle nuove funzionalità di Teams che spera possano rendere le videoconferenze meno stancanti.

La prima di queste è la modalità Together. L'idea qui è in realtà piuttosto semplice. Per poter cambiare lo sfondo o aggiungere ad esso una sfocatura, Teams dispone già di una tecnologia ad intelligenza artificiale per rilevare e ritagliare l'immagine di un partecipante dallo sfondo. Ora, con Together, il sistema prende le immagini di tutti e le mette in uno spazio condiviso, come una sorta di auditorium virtuale. Quindi, invece di un sacco di quadratini, tutti i partecipanti alla riunione ora siedono al proprio posto in questo auditorium. Secondo la ricerca di Microsoft, questo sistema facilita al cervello l'elaborazione delle immagini rispetto agli strumenti standard.

"Nella nostra ricerca preliminare - ed è stata solo preliminare, finora - abbiamo notato parecchie cose", ha spiegato Marissa Salazar di Microsoft prima dell'annuncio di oggi. "Innanzitutto, potrete notare come il modo in cui ci guardiamo sarà ovviamente molto diverso rispetto a quello a cui siamo abituati. Non solo siamo fuori dalla griglia, ma staremo guardando un'immagine speculare di noi stessi". Questo tipo di punto di vista, sostiene Microsoft, è qualcosa a cui siamo abituati. Ad esempio, dal parrucchiere parliamo direttamente con lo specchio. Ciò inganna anche il nostro cervello nel mitigare alcuni dei problemi di contatto visivo riscontrati nelle normali videoconferenze.

"La nostra ricerca ha anche dimostrato che le persone tendono ad essere più felici, a essere più coinvolte nelle riunioni, a sentirsi più a loro agio nel mantenere la fotocamera aperta più a lungo, anche se non vengono richieste in questa modalità. E poi - soprattutto - si è in grado di cogliere spunti sociali comportamentali, che sono così importanti per l'interazione umana", ha detto Salazar.

Michael Bohan, direttore del gruppo Human Factors Engineering di Microsoft, ha osservato che la semplice rimozione della vista a griglia fa già una grande differenza. "Nella vista a griglia, il cervello deve trattare ogni box come una singola parte, analizzandone tutte le informazioni. Rimuovendo quei bordi, il cervello può percepire una visione più unificata delle cose, e fare così meno fatica."

Per ora, Together offre solo la vista auditorium, che può gestire fino a 49 partecipanti, ma Microsoft sta già lavorando su altre ambientazioni, inclusa una modalità caffetteria, più intima.

L'altra nuova modalità che Microsoft sta introducendo è la visualizzazione dinamica. L'idea è che Together non sia ovviamente ideale per ogni tipo di riunione, quindi questa vista offre un maggiore controllo su come mostrare i contenuti condivisi e gli altri partecipanti.

Un'ulteriore novità di questo aggiornamento sono i filtri video per modificare i livelli di illuminazione e contrasto. Teams aggiungerà le "reactions", che permetteranno di condividere le vostre emozioni con degli emoji senza interrompere la riunione. Prossimamente, saranno aggiunte anche presentazioni PowerPoint dal vivo, bolle di chat in modo da non dover tenere aperta una vista chat separata e un sistema di traduzione simultanea degli oratori con sottotitoli e trascrizioni live. Per le chat in team, inoltre, Microsoft sta introducendo risposte suggerite simili a Gmail.

Ma c'è di più. Teams vi permetterà presto di riunire l'intera azienda, con incontri in grado di supportare fino a 1.000 partecipanti. Per le presentazioni, invece, supporterà fino a 20.000 partecipanti.

Arriva, infine, un supporto per Cortana, per aiutarvi ad effettuare chiamate, partecipare a riunioni e la reintroduzione dei suoi Team Display dedicati, che Microsoft ha annunciato per la prima volta al CES.

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail