Fastweb

Storage 5D, l'archiviazione su dischi di vetro è realtà

macos Web & Digital #macos #hard disk Come recuperare i dati da una partizione danneggiata su macOS Se il disco fisso del Mac presenta dei problemi, è possibile recuperare i dati della partizione utilizzando dei programmi ad hoc: ecco i migliori
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Storage 5D, l'archiviazione su dischi di vetro è realtà FASTWEB S.p.A.
La Bibbia di Re Giacomo salvata su un disco di vetro
Web & Digital
Progettati per durare teoricamente miliardi di anni, permetteranno di archiviare diverse centinaia di terabyte in pochi centimetri quadrati

Una memoria infinita o quasi, capace di ospitare milioni e milioni di dati in una superficie grande pochi millimetri quadrati. Non si tratta di un sogno o di un miracolo, ma dei frutti di una ricerca condotta da scienziati dell'Università di Southampton, nel Regno Unito. Il team di ricercatori ha creato un nuovo formato file per l'archiviazione dati che permette di archiviare fino a 360 terabyte di dati in un disco grande appena pochi centimetri.

Merito di una nuova modalità per codificare i dati e "salvarli" all'interno di nanostrutture in vetro anziché su dischi magnetici o semiconduttori silicei. Una novità che promette di rivoluzionare il settore dello storage sin dalle sue fondamenta: il team britannico punta a commercializzare entro la fine del decennio la sua invenzione, puntando al mercato dei server e dei supercomputer ma non solo.

Memoria 5D

Il nuovo meodo di archiviazione ideato nell'Università di Southampton è conosciuto con il nome di 5D data storage (archiviazione dati in 5 dimensioni in italiano). La sua fattibilità è stata dimostrata, per la prima volta, nel 2013 e presentata in un paper scientifico pubblicato sulla rivista della Optical Society of America. Da allora, il team di ricerca guidato da Peter G. Kazansky ha lavorato per perfezionarlo e renderlo maggiormente affidabile.

 

Alcuni dei prototipi realizzati dagli scienziati dell'Università di Southampton

 

Per dimostrare i progressi effettuati, il team di ricercatori ha realizzato copie di alcuni dei testi più importanti (e lunghi) della storia dell'umanità. Ha così "trascritto" su vetro una copia della Bibbia di Re Giacomo (traduzione in inglese per eccellenza della Bibbia), una copia dell'Ottica di Isaac Newton, una copia della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo e una copia celebrativa della Magna Carta (prima costituzione inglese emanata nel 1215).

Come funziona lo storage a cinque dimensioni

Un disco di vetro "5D", come detto, può contenere fino a 360 terabyte di dati e conservarli (teoricamente) per oltre 13 miliardi di anni (più o meno l'età dell'Universo, il doppio dell'età della Terra) e resistere anche a temperature di 190° centigradi. Per capire come tutto questo sia possibile, si deve però partire da un parallelo con l'archiviazione dati su CD.

Un lettore CD è costituito, a grandi linee, da un diodo laser, da uno specchio e da un piccolo motorino elettrico che fa girare il disco e muovere la testina di lettura. Quando il laser emesso dalla testina colpisce la superficie ottica del CD, si può assistere a un doppio fenomeno: se la luce è riflessa dalla cella di archiviazione "bruciata" e catturata dallo specchio del lettore, la cella assume il valore convenzionale di "1"; se la luce laser colpisce una cella non bruciata non viene riflessa e la cella assume il valore convenzionale di "0". Dato che può assumere solamente due valori opposti, il CD (così come l'hard disk, il DVD o lo SSD) può essere definito come un supporto di memoria bidimensionale. Allo stesso tempo, però, si tratta di un supporto estremamente fragile: le informazioni, infatti, sono conservate sulla superficie e un piccolo graffio può renderlo illeggibile e provocare la perdita del contenuto.

 

 

In un disco di vetro 5D, invece, le informazioni sono conservate all'interno del suo reticolo cristallino (nanogratings nell'originale inglese). Il reticolo, esattamente come le celle ottiche del CD, riflettono la luce di un diodo laser, consentendo così di archiviare dati di ogni sorta. A differenza del compact disk, però, il disco di vetro consente lo storage dei dati in cinque dimensioni dovute alle modalità con cui la luce viene riflessa. I valori che determinano lo stato dell'archiviazione sono l'orintamento spaziale del reticolo, la forza della luce riflessa e la sua localizzazione nello spazio tridimensionale secondo gli assi "x", "y" e "z". Per questo motivo, la capacità di archiviazione di un disco di vetro "5D" è così elevata: a parità di misure, è in grado di ospitare circa 3.000 volte i dati contenuti in un disco BluRay.

 

La dichiarazione dei diritti universali dell'uomo incisa su vetro

 

Pronto per la commercializzazione

Visto lo stato avanzato delle ricerche, il team di scienziati britannici spera di poter commercializzare il suo disco 5D il prima possibile. Bisogna però fare attenzione: il "prima possibile" potrebbe corrispondere a 10 anni o addirittura oltre. Costruire i laser che rendono possibile la scrittura 5D, infatti, è un processo lungo ed estremamente costoso: i ricercatori dell'Università di Southampton, dunque, dovranno prima trovare un partner commerciale che ne finanzi la realizzazione.

Gli utenti finali, invece, non dovranno preoccuparsi più di molto. La lettura dei dischi in vetro potrà essere effettuata con laser della potenza necessaria a leggere un comune DVD (opportunatamente modificato, ovviamente).

copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #hard disk #cd #storage

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.