PC

Smart Working? Ecco come prendervi cura del vostro PC

Lo Smart Working un buon metodo per lavorare comodamente da casama rischia di appesantire e rallentare il vostro computer. Ecco dei suggerimenti per coccolarlo un po'.
Smart Working? Ecco come prendervi cura del vostro PC FASTWEB S.p.A.

La quarantena forzata di questo periodo è un ottimo momento per recuperare il ritardo su qualsiasi obiettivo che non avete avuto il tempo di raggiungere in precedenza. Oppure, potreste prendervi cura del vostro PC.

1. Organizzare i file

Organizzare tutti i file sul PC è un ottimo passatempo di cui occuparsi quando si ha a disposizione del tempo. Dopo anni di utilizzo di un PC, la maggior parte delle persone finisce con documenti, foto e file video su più dispositivi di archiviazione. Potrebbero essere sparsi su vecchi laptop, desktop e una serie di dischi rigidi esterni.

È giunto il momento di centralizzare tutto su un PC desktop, un disco rigido esterno per uso intensivo con molta capacità o persino un box di archiviazione di rete (NAS).

Per iniziare, dovrete scaricare tutti quei file dai vostri hard disc o dai vecchi dispositivi su un repository centrale (PC, NAS o HD esterno ad alta capacità). Se Windows dovesse avvisarvi che avete già un determinato file sul computer, dovrete salvarlo come duplicato. Potrebbe essere una versione precedente o più recente dello stesso file, ma con informazioni che desiderate conservare.

Certo, potreste finire con tanti di file duplicati, come SelfieAlMare, SelfieAlMare (2) e così via, ma per ora va bene così. Il punto è mettere tutto in un unico posto: verrà poi tutto organizzato in un secondo momento.

Una volta che tutti i file sono in un unico posto, scegliete come preferite organizzarli. Fatto ciò, è tempo di trovare e rimuovere i file duplicati.

Dopo aver rimosso tutti i duplicati e aver memorizzato quelli che desiderate conservare, è tempo di formattare tutti i dischi rigidi. Questo potrebbe essere un passaggio troppo diffcile, per alcuni, ma facendolo sarà meno probabile che causi confusione in futuro. Tuttavia, è consigliabile considerare prima un backup dei dati.

2. Implementare una strategia di backup

Dopo aver trascorso tutto quel tempo a organizzare i file, sarebbe orribile perdere. Ecco perché è sempre una buona idea avere un solido piano di backup. Un piano di backup ideale archivia copie dei dati in tre posizioni: PC, dispositivo locale e cloud.

Potrebbe sembrare un passaggio eccessivo, ma la ridondanza (se ben organizzata) è il punto focale della questione. Un NAS o un disco rigido esterno è il modo più semplice per creare backup locali perché è possibile utilizzare la funzionalità Cronologia file di Windows 10. Per creare un backup remoto, è possibile utilizzare un servizio di backup cloud. Se un servizio cloud non fa per voi, potete utilizzare un altro disco rigido esterno e tenerlo altrove, ad esempio nel cassetto di una scrivania al lavoro o a casa di un parente. Un servizio online però semplifica notevolmente questa attività, inoltre è possibile crittografarli per proteggere ulteriormente i file.

Se eseguite la crittografia, tuttavia, sarete responsabili di ricordare la password di crittografia. Se la perderete, perderete anche l'accesso ai vostri file.

3. Impostare un gestore di password

Le password sono una seccatura, motivo per cui così tante persone usano le stesse due o tre per tutti i loro account. Sfortunatamente, questo è un approccio davvero pericoloso. Se un hacker riesce a capire una di quelle password, tutti i vostri account saranno in pericolo.

Tuttavia, creare password uniche per ogni sito e mantenerle richiede una folle dedizione o un gestore di password.

Un gestore di password è un programma dedicato a più dispositivi che salva le password, effettua l'accesso (o inserisce automaticamente i dettagli dell'account) e genera nuove password quando necessario. È anche possibile utilizzare un gestore di password per memorizzare note sicure, password Wi-Fi, dettagli bancari e altro.

Per maggiore sicurezza, potreste prendere in considerazione un dispositivo di autenticazione hardware, come un YubiKey. Poiché questo tipo di dispositivi richiede l'autenticazione a due fattori, rappresenta un'eccellente opzione per proteggere gli account online.

4. Pulizia all'interno del PC

I PC possono "soffocare" se accumulano troppa polvere all'interno. I computer desktop e portatili si affidano all'aria a flusso libero per portare aria fresca all'interno ed espellere l'aria più calda. Quando troppa polvere si attacca alle pale della ventola, ai cavi, alle parti interne del case o ai componenti, l'aria non può muoversi. Se lasciato in questo modo, un PC non può raffreddarsi correttamente. Ciò può ridurre le prestazioni del computer o, in casi estremi, danneggiare i suoi componenti.

La frequenza con cui dovreste pulire il vostro PC dipende da quanto è polveroso l'ambiente. Più il clima è caldo e ventoso, più dovrete pulire il PC, rispetto magari a qualcuno che vive in un luogo in cui piove per metà anno.

Per pulire correttamente il PC, avrete bisogno di alcuni materiali di consumo, tra cui una bomboletta di aria compressa, un cacciavite per aprire la custodia e un panno in microfibra.
Questa è anche un'ottima opportunità per migliorare la situazione dei cavi esterni. Prendete delle fascette da elettricista e riorganizzate i cavi in ??modo che non siano troppo intrecciati.

5. Pulire mouse e tastiera

I funzionari sanitari continuano a dirci di lavarci le mani regolarmente e di mantenere pulite le superfici per evitare il contagio da coronavirus. Oltre al telefono, non c'è posto migliore in cui i germi possano proliferare in casa che su una tastiera e un mouse.

È possibile pulire un mouse semplicemente con un panno disinfettante. Non è consigliabile utilizzare candeggina, in quanto potrebbe danneggiarlo. Fondamentalmente, tutto ciò che è possibile utilizzare per disinfettare lo smartphone non dovrebbe danneggiare il mouse o la tastiera.

È anche possibile pulire a fondo la tastiera. Se ne avete una meccanica, sarà abbastanza facile rimuovere i tasti per una pulizia accurata. Sarà invece più difficile rimuovere e sostituire i tasti a membrana, ma con una bomboletta ad aria compressa potrete almeno eliminare il grosso della sporcizia.

Altre idee

Alcune di queste idee potrebbero aiutarvi a rendere le cose più organizzate (o più pulite) man mano che le ore in casa trascorreranno.

Ecco altre cose che potrete fare:


I suggerimenti che abbiamo trattato possono migliorare la vostra esperienza di lavoro da casa. Inoltre, quando le cose torneranno alla normalità, avrete una configurazione del PC molto migliore, una struttura di file ben organizzata, una migliore sicurezza e un hardware più pulito. Mica male, no?

24 marzo 2020

Fonte: howtogeek.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c' da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail