Fastweb

Siti e app, come ricostruire l'albero genealogico della famiglia

Foodvisor Smartphone & Gadget #app #alimentazione Foodvisor, l'app che con l'AI aiuta a tenere traccia di ciò che si mangia L'app raggiunge l'importante obiettivo di 4,5 milioni di dollari raccolti grazie al venture capital 
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Siti e app, come ricostruire l'albero genealogico della famiglia FASTWEB S.p.A.
siti e app per realizzare albero genealogico
Web & Digital
Da Antenati a Legacy, i siti e app per ritrovare i propri antenati e costruire l'albero genealogico online

Vuoi per curiosità, vuoi per interessi (di qualunque genere), sono sempre di più gli italiani che si interessano alla storia del loro cognome e vanno alla ricerca dei loro avi. Diversi i mezzi per risalire ai propri antenati: c'è chi chiede ai parenti più anziani, chi chiede aiuto agli uffici anagrafe del comune di residenza e chi spulcia carte e atti presenti negli archivi storici della città o in quello della cattedrale (i registri dei battesimi, ad esempio, sono fondamentali per risalire ai propri antenati).

La ricerca degli avi, però, può passare anche attraverso strade meno? materiali. Diversi portali web, ad esempio, permettono di accedere ad archivi e database storici dematerializzati, sia nazionali sia internazionali. Ciò consente di poter consultare documenti altrimenti inaccessibili (per mera questione geografica, ovviamente) e avere un quadro più ampio e completo della storia della propria famiglia.

Nella gran parte dei casi, inoltre, i portali per risalire ai propri antenati mettono a disposizione anche degli strumenti per fare alberi genealogici gratis. In questo modo, dopo aver trovato notizie sui propri avi, si potrà comporre l'albero familiare e, magari, regalarlo a tutti i parenti alla prima riunione di famiglia o farglielo recapitare per Natale.

Siti web per risalire ai propri antenati

 

antenati

 

  • Antenati. Curato dalla Direzione Generale per gli Archivi e dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il portale Antenati permette di accedere ai dati e alle informazioni presenti nell'Archivio di Stato italiano. Si tratta, dunque, di una delle fonti più autorevoli a disposizione se si vuole risalire ai propri antenati e fare albero genealogico della famiglia. Il motore di ricerca, intuitivo e semplice da utilizzare, consente di visualizzare le schede cartacee presenti nei vari archivi storici del nostro Paese e reperire così informazioni sull'origine del proprio cognome e della propria famiglia
  • Cognomix. Anche se non è dotato di un database ricco e strutturato come quello di Antenati, Cognomix è molto utile per conoscere la distribuzione geografica del proprio cognome e avere un'idea di dove si trovano i propri parenti e quale possa essere stata la regione d'origine del nostro cognome. Grazie all'interfaccia utente intuitiva e lineare, riuscire a utilizzare i servizi gratuiti di Cognomix sarà estremamente semplice: l'utente potrà affinare la ricerca per regione o provincia e conoscere la percentuale di diffusione nelle varie zone e località in cui si è presenti

 

my heritage

 

  • MyHeritage. Dotato di un applicativo per fare alberi genealogici gratis, il portale MyHeritage consente di accedere – a pagamento – anche a informazioni e dati genealogici internazionali, mettendo a disposizione uno degli archivi più completi e dettagliati presenti in Rete. Pagando 89,90 si avrà accesso libero per un anno a tutte le schede personali e agli alberi genealogici presenti nel database di MyHeritage: in questo modo si potranno ricavare informazioni utili per risalire ai propri antenati e creare l'albero genealogico familiare. Volendo, MyHeritage mette a disposizione un periodo di prova gratuita di 14 giorni: molto utile per capire le funzionalità del portale, ma ci si dovrà ricordare di disattivare il rinnovo automatico nel caso in cui non si voglia più usufruire dei suoi servi
  • Ancestry.it Come MyHeritage, anche Ancestry permette sia di fare l'albero genealogico della propria famiglia, sia di rintracciare antenati in Italia e in giro per il mondo. Cliccando su "Inizia il tuo albero genealogico adesso" si può iniziare a inserire le proprie informazioni personali (nome, cognome, sesso, data di nascita e nazione), per poi passare a quelle relative al resto della famiglia. Nel caso in cui si cercassero informazioni storiche più dettagliate e si volesse risalire alle origini del proprio cognome, Ancestry mette a disposizione un ricco database nel quale cercare dati genealogici di ogni tipo. Ovviamente, l'accesso a queste informazioni è a pagamento: per 10 euro all'anno si potranno consultare i dati relativi al nostro Paese, mentre se si vuole accedere agli archivi internazionali si dovrà pagare 199 euro/anno

 

family search

 

  • FamilySearch. Gratuito e dotato di un ricco archivio dati (presenti, tra gli altri, anche i dati disponibili sul portale del MiBACT) FamilySearch consente di risalire ai propri antenati grazie a un potente motore di ricerca che scandaglia tra i milioni di schede personali già presenti. Grazie anche al contributo degli internauti, FamilySearch arricchisce continuamente il proprio database, offrendo così la possibilità di accedere a informazioni e notizie sempre nuove e dettagliate. Semplice da utilizzare, può essere un ottimo punto di partenza per iniziare a disegnare l'albero genealogico della propria famiglia, arricchendolo via via con informazioni raccolte anche attraverso altri archivi o fonti
  • AltreItalie e Liberty – Ellis Island Foundation. Gli italiani sono, storicamente, un popolo di migranti. Tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, in particolare, centinaia di migliaia di nostri connazionali si sono imbarcati su transatlantici e altre navi per cercare fortuna al di là dell'Oceano Atlantico, andando a stabilirsi tanto in Nord America quanto in Sud America. Per scoprire se anche qualcuno dei vostri antenati ha compiuto questa rotta, potete utilizzare le funzioni di ricerca di AltreItalie e Liberty – Ellis Island Foundation. Il primo è curato dal Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane e permette di ottenere dati e notizie sugli italiani emigrati negli USA tra il 1880 e il 1891, in Argentina tra il 1882 e il 1920 e in Brasile tra il 1858 e il 1899. Il secondo, invece, è curato dalla Fondazione Ellis Island e contiene dati su tutti i migranti giunti a New York tra il 1892 e il 1924. Entrambi i portali sono gratuiti, ma gli utenti dovranno effettuare la registrazione per poter cercare antenati

Programmi per fare albero genealogico

Una volta che siete riusciti a risalire ai vostri antenati e scoprire chi sono i vostri parenti online, anche quelli più lontani, vorrete dare una "forma grafica" a questa vostra scoperta. Solitamente, i portali per la ricerca antenati consentono anche di creare degli alberi genealogici, ma non sempre possono risultare gradevoli (o, per meglio dire, di proprio gradimento) da un punto di vista meramente grafico. Si tratta, come vedremo tra poco, di un problema di poco conto: basta fare un'altra piccola ricerca online per trovare un software (o un applicativo web) che fa al nostro caso.

  • Canva. Canva, suite grafica online, mette a disposizione decine di layout gratuiti dai quali partire per fare l'albero genealogico della propria famiglia. Dotata di un'interfaccia utente semplice e intuitiva, Canva permette così di avere un colpo d'occhio unico sull'origine e "l'evoluzione" della propria storia familiare: sarà sufficiente raccogliere foto e date dei nostri antenati da inserire all'interno del modello scelto e il gioco è fatto

 

gramps

 

  • Gramps. Da installare sul proprio computer (compatibile con sistemi Windows, macOS e Linux), Gramps offre funzionalità più avanzate per la costruzione dell'albero genealogico. Realizzato in collaborazione con associazioni di genealogisti, è gratuito e open source e completamente tradotto in italiano: grazie all'interfaccia intuitiva e immediata, sarà semplice ricostruire le varie parentele e fare albero genealogico completo della famiglia nel giro di pochi minuti. Grazie al supporto alle estensioni di parti terze, infine, sarà possibile espanderne le funzionalità in diversi modi
  • Legacy. Disponibile solo per Windows, Legacy permette di fare l'albero genealogico familiare e non solo. Si potranno creare schede personali per ogni membro della famiglia, dove annotare le date più importanti e, volendo, una breve intervista (per i parenti ancora in vita, ovviamente) grazie alla quale ricostruire gli avvenimenti più importanti della vita. Grazie all'integrazione con Bing, inoltre, sarà possibile "geolocalizzare" i propri avi, andando a cercare la loro città d'origine sulle mappe digitali del motore di ricerca Microsoft

6 novembre 2017

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #albero genealogico #siti #app

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.