Fastweb

Come fare acquisti online in sicurezza

regali tecnologici lusso natale 2018 Smartphone & Gadget #natale 2018 #guida acquisti Natale 2018 idee per regali tecnologici di lusso Volete fare un regalo speciale per Natale 2019? Ecco una guida con alcuni dispositivi tecnologici di lusso che renderanno unico il Natale del vostro partner
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come fare acquisti online in sicurezza FASTWEB S.p.A.
Acquisti online
Web & Digital
Si avvicinano le feste e sale lo stress per gli acquisti di Natale. Ecco una serie di errori che gli italiani commettono negli e-commerce e una guida per comprare il regalo perfetto senza farci rubare i nostri soldi da un hacker

Si avvicina il Natale 2018 e, come ogni anno, il vero incubo dei consumatori italiani è sempre lo stesso: cosa regalo ad amici e parenti? Negli ultimi anni Internet ci ha aiutato tanto con diverse idee regalo per soddisfare piccoli e grandi con i regali natalizi, ma facendo shopping online si può incorrere in diversi pericoli: truffe e minacce hacker su tutte. Il perché è presto detto: i cyber criminali colpiscono gli utenti ancora di più nei periodi delle festività natalizie, quando molta più gente usa e-commerce e siti web per gli acquisti in Rete.

Lo shopping online può ridurre notevolmente lo stress rispetto agli acquisti da fare in negozi e centri commerciali molto affollati nei giorni prima delle feste. In Rete basta un click per comprare qualcosa senza perdere troppo tempo e poi aspettare che ci arrivi a casa o a lavoro consegnata comodamente da un corriere. Spesso, però, online è più difficile accorgersi delle truffe e molti hacker sfruttano le feste per creare finte offerte, e-commerce fasulli e promozioni inesistenti per convincerci a comprare un oggetto che in realtà non esiste e che non ci arriverà mai a casa. Rovinando così il nostro Natale e anche facendoci perdere un sacco di soldi.

McAfee, storico nome del settore della sicurezza informatica, ha effettuato una ricerca su un campione di consumatori italiani per capire quali sono le cattive abitudini degli utenti del nostro paese quando fanno shopping online e per fornire a tutti i consumatori intenzionati ad acquistare online i prossimi regali di Natale una guida esaustiva per non essere truffati in Rete e negli e-commerce. Ecco allora come fare shopping online a Natale 2018 in totale sicurezza e senza perdere i nostri soldi o i dati della nostra carta di credito.

Gli errori degli italiani nello shopping online a Natale

 

Gli errori degli italiani nello shopping online a Natale

 

Stando alla ricerca McAfee, a nessuno piace fare i regali di Natale, ma tutti amiamo molto riceverli. Per l'80% circa degli intervistati infatti fare shopping sotto Natale è una fonte di stress anche se si fanno acquisti online e non in maniera fisica. Uno stress che porta il 58% delle persone a essere meno attente quando effettuano un pagamento online. Questo significa che, pur di trovare il miglior regalo al miglior prezzo possibile, i consumatori italiani sono meno attenti alle pratiche di sicurezza informatica, anche quelle elementari. Per esempio, il 64% dei consumatori italiani afferma che, pur di risparmiare sotto Natale, sarebbe disposto a comprare un regalo da un rivenditore online di dubbia affidabilità rispetto che dal rivenditore di fiducia. Oppure, il 41% degli intervistati ammette di essere disposto a rischiare la propria e-mail se questo significa ottenere sconti e spendere di meno.

Si tratta di dati preoccupanti, specie se consideriamo che gli acquisti online in Italia sono in costante aumento. Il valore ha raggiunto nel 2017 i 23,6 miliardi di euro, con un incremento del 17% rispetto al 2016. E i numeri sono ancora più in crescita in questo 2018. Quando si tratta di shopping online, dunque, gli italiani sembrano molto più preoccupati nel trovare l'offerta migliore per risparmiare o ottenere sconti invece che fare acquisti sicuri. In questo modo, però, si mettono a repentaglio la propria sicurezza informatica e quella dei propri dati personali.

 

Gli errori degli italiani nello shopping online a Natale

 

Più attenzione nel Nord Italia

L'indagine McAfee ha esaminato i comportamenti di acquisto degli utenti nelle diverse regioni del nostro Paese: Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige e Veneto risultano essere le aree che, anche sotto Natale, mantengono adeguate misure per la propria sicurezza informatica negli acquisti online. Gli abitanti di queste regioni hanno maggiori probabilità di fare acquisti in sicurezza durante le vacanze, come dimostrano alcuni dati che rappresentano l'attenzione con cui procedono durante lo shopping online. Il 42% degli intervistati infatti, sostiene che non cliccherebbe mai su un link contenuto in un'e-mail proveniente da un mittente sconosciuto, e solo il 28% degli intervistati afferma che comprerebbe articoli da un rivenditore online non sicuro, anche se il prezzo fosse estremamente vantaggioso. Infine, solo il 4% dei residenti in queste regioni non controlla URL, grammatica o design del sito web prima di effettuare un acquisto online.

Al contrario, gli abitanti di Sardegna e Sicilia sono i più esposti al rischio di cadere vittime di un criminale informatico, con il 64% degli intervistati che afferma di essere più imprudente quando fa acquisti online proprio a causa dello stress per gli acquisti di Natale. Inoltre, la maggior parte degli intervistati di queste due regioni ammette che utilizzerebbe un sito web sconosciuto se contenesse promesse di risparmio ed offerte vantaggiose. Stando all'intervista McAfee i più negligenti in termini di tutela della sicurezza durante gli acquisti online in Italia sono gli uomini. il 63%, infatti, dichiara di essere meno attento ai rischi dello shopping online a causa dello stress che la corsa ai regali di Natale porta con sé. La fascia d'età più colpita dalle truffe con i regali di Natale (il 46%) è quella tra i 21 e 30 anni.

Come difendersi dalle truffe online sotto Natale

 

Come difendersi dalle truffe online

 

Ci sono una serie di consigli da mettere in pratica per evitare di cadere nella trappola di un hacker mentre facciamo dello shopping online per i regali di Natale. Per prima cosa evitiamo di effettuare gli acquisti tramite il Wi-Fi pubblico. Le Reti Internet non protette da password possono facilmente essere prese di mira da un hacker che può così spiare tutto quello che gli utenti visitano online attraverso queste connessioni. In pratica in questo modo un hacker potrebbe spiare i dati della carta di credito che usiamo quando facciamo shopping online e poi rubare tutti i soldi contenuti all'interno della carta stessa. In secondo luogo, stiamo attenti alle promozioni imperdibili che ci arrivano via e-mail o che ci vengono sponsorizzate sui social media. Ricordiamoci che quello che sembra troppo bello per essere vero molto probabilmente non è vero. Una regola della vita reale che vale anche in Internet. Se la promozione è esagerata facciamoci molte domande, magari nasconde una truffa. Evitiamo poi di cliccare sui link allegati a queste super offerte. Spesso si tratta di collegamenti dannosi che ci reindirizzano a siti maligni o ci portano all'installazione di un malware. Infine, quando facciamo shopping in rete ricordiamoci sempre di usare un antivirus e di aggiornare con costanza questo sistema di sicurezza informatica.

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #natale 2018 #truffe #shopping online

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.