CollegeHumor

Quando CollegeHumor parla, la Rete risponde

La webcommunity umoristica impone mode e fenomeni virali. La nuova arrivata è Lara Croft in versione Dora l'Esploratrice
Quando CollegeHumor parla, la Rete risponde FASTWEB S.p.A.

 

Quando CollegeHumor parla, la rete ascolta. Nato nel '99 e con base a New York, il sito fondato da Josh Abramson e Ricky Van Veen è diventato uno dei migliori esempi di internet 2.0 in circolazione, in grado di generare contenuti originali (ad esempio la serie Jake and Amir), di diffondere video, link, foto e articoli provenienti da fonti esterne e di permettere agli utenti il caricamento di materiale proprio. Una sconfinata community della comicità - il canale di YouTube carica i video originali un mese dopo l'upload sul sito e vanta più di 4 milioni di iscritti e quasi due miliardi di visualizzazioni - che produce un fiume di materiale giornaliero dalla portata simile al Rio delle Amazzoni, pubblicato con minimi filtri redazionali. Il successo e la capacità virale di ogni video, articolo o foto, quindi, è in mano agli utenti.

E il suddetto pubblico sovrano - del quale ogni tanto ci si può fidare - nell'estate del 2012 aveva eletto tra i video più divertenti (con quasi 14 milioni di visite solo su YouTube) un finto trailer di una versione Lara Croft live action di Dora l'esploratrice. Per chi non sia in possesso di prole sotto i dieci anni e avesse quindi la giusta poca dimestichezza con il palinsesto di Nickelodeon, Dora l'esploratrice è una delle serie animate per piccini più celebre al mondo, in cui una saccente ottenne di origine ispanica gira per il mondo alla ricerca di gente da disturbare o cose da trovare, in compagnia di uno zaino viola parlante e una scimmietta con gli stivali rossi. Di quando in quando viene aiutato dal coetaneo Diego, e il più delle volte deve fronteggiare la mariuola volpe Swiper.

Nato per salvare da una disperata ignoranza le nuove generazioni di americani fornendo qualche rudimento di spagnolo (che nella versione italiana diventa inglese) e di logica, dopo essere stato sciacquato nelle vasche di demenza dei diabolici laboratori CollegeHumor, Dora l'esploratrice diventava un finto teaser: «dai produttori di True Lies e gli sceneggiatori di Yo Gabba Gabba!, l'avventura diventa bilingue». E visto il sorprendente successo, qualche mese dopo arriva un vero trailer ispirato al finto trailer che annunciava una mini webserie in tre episodi.

E la mini web serie è finalmente arrivata: la prima puntata è stata pubblicata il 19 marzo. Nei panni di Dora torna la 15enne Ariel Winter, una delle protagoniste di Modern Family. Assieme al fido Diego, che nella versione live action diventa un manzo latino dall'addominale sudato e scolpito, si lancia alla ricerca del Medaglione del Destino, in un'avventura che non disdegna arti marziali, tecnologia e arti mozzati.

3 aprile 2013

Fonte: Chili, la videoteca online
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail