Privacy, vietato violare i dati personali dei dipendenti

Privacy, violare i dati personali degli utenti è illecito

Il Garante della privacy ha ribadito che le aziende non possono accedere in modo indiscriminato alle email e ai telefoni aziendali dei dipendenti
Privacy, violare i dati personali degli utenti è illecito FASTWEB S.p.A.

A seguito del reclamo di un dipendente, che si era rivolto al Garante della privacy lamentando un trattamente illegittimo dei suoi dati privati  (contenuti in email e telefono aziendale) da parte dell'azienda per cui lavorava, l'Autorità ha ribadito che il datore di lavoro non può accedere in modo indiscriminato alle informazioni dei suoi dipendenti: farlo, ha sottolineato il Garante, è illecito.

La società al centro della questione non potrà più utilizzare i dati del suo dipendente, ma solo conservarli per la tutela dei diritti in sede giudiziaria. Il Garante ha specificato che il datore di lavoro può verificare il lavoro dei suoi dipendenti e il leale utilizzo degli strumenti offerti in dotazione, ma deve sempre e in ogni caso tutelarne la libertà e la dignità, tenendo conto dei limiti della normativa. I dipendenti, inoltre, devono sempre essere informati sulle modalità di utilizzo dei loro dati.

20 febbraio 2017

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail