Criptovaluta

PayPal, Venmo e CashApp semplificano le criptovalute per i principianti

Le semplici funzionalità di acquisto di criptovalute sulle app di pagamento più familiari potrebbero attirare più persone nel mondo della criptovaluta
PayPal, Venmo e CashApp semplificano le criptovalute per i principianti FASTWEB S.p.A.

Se l’argomento criptovaluta vi rende insicuri, le app di pagamento più conosciute sono pronte ad aiutarvi. Venmo, PayPal e CashApp hanno aggiunto l'acquisto di criptovalute ai loro popolari servizi di pagamento, ampliando la portata di Bitcoin, Ether e altre valute digitali agli investitori che potrebbero essere scoraggiati dagli scambi e da una moltitudine di portafogli digitali. Tale comodità, tuttavia, ha un costo che potrebbe influire sui ricavi.

Le app di pagamento sono popolari perché rendono semplice per le persone fare acquisti online utilizzando i loro telefoni o dividere le spese con gli amici.

Alcune sono anche pensate per essere divertenti, con emoji e adesivi digitali che decorano le note delle transazioni. I servizi sono così diffusi negli Stati Uniti che anche il presidente Joe Biden, secondo quanto riferito, usa Venmo per inviare regali ai suoi nipoti.

Ma ora, queste app cercando di portare una certa familiarità all'acquisto di criptovaluta, un processo che può essere visto come un ostacolo psicologico per alcuni potenziali investitori perché gli scambi richiedono account separati e spesso hanno processi di registrazione e transazione complessi. Le app di pagamento eliminano anche la necessità di comprendere i portafogli digitali, supporto indispensabile per le criptovalute.

La comodità di acquistare criptovaluta sulle app di pagamento, tuttavia, comporta dei compromessi.

Venmo, PayPal e CashApp prendono una commissione sulla transazione e sugli scambi. Ma nonostante i loro limiti, la disponibilità di criptovalute sulle app di pagamento può aiutare il pubblico a familiarizzare con attività finanziarie dall’aria quasi esoterica e che sono comunemente associate ad attività online illegali. (Un nuovo ETF collegato a Bitcoin che ha iniziato a fare trading il mese scorso aiuterà anche ad espandere l'accettazione del denaro digitale, affermano gli analisti.)  

"È un'ottima esperienza di formazione", ha affermato David Siemer, CEO di Wave Financial, una società di gestione patrimoniale che si concentra sulla criptovaluta. 

Venmo e il suo genitore PayPal, che è stato co-fondato dall'appassionato di criptovalute Elon Musk, offrono Bitcoin, Ether e altre forme di criptovaluta. Cash App, di proprietà di Square, supporta solo Bitcoin, la criptovaluta più diffusa e conosciuta. (Square è gestito da Jack Dorsey, un altro promotore di criptovalute e amministratore delegato di Twitter.) 

La criptovaluta è diventata popolare nell'ultimo decennio. Dieci anni fa, quando Bitcoin - la criptovaluta originale - veniva scambiata a circa $15, le monete digitali erano ampiamente viste come la valuta degli acquisti di droga online. Ora Bitcoin viene scambiato a circa $63.000. Lunedì, il quarterback dei Green Bay Packers Aaron Rodgers ha annunciato che avrebbe preso una parte del suo stipendio in Bitcoin tramite Cash App. La valuta è accettata come pagamento da AT&T e Dallas Mavericks, e potete anche acquistare carte regalo Amazon, Delta e DoorDash. Facebook sta cercando di lanciare una criptovaluta, Diem, insieme a un consorzio di partner. El Salvador ha abbracciato il Bitcoin come valuta nazionale, sebbene la sua adozione sia irregolare. 

Bitcoin e altre criptovalute sono ora ampiamente disponibili sui siti web di trading e tramite app di trading azionario. Gli sportelli automatici che gestiscono la criptovaluta sono comparsi in tutto il mondo, anche se tendono ad addebitare commissioni elevate. Le macchine Coinstar, che consentono ai clienti di trasformare i Bitcoin in carte regalo presso rivenditori come Walmart, possono anche erogarli attraverso una partnership con Coinme. Le carte di debito supportate da criptovaluta sono disponibili tramite società tra cui Coinbase e BitPay. 

Nonostante la crescente accettazione, i servizi di criptovaluta nelle app di pagamento sono meglio pensati come piattaforme di investimento, dicono gli analisti, dove i principianti possono acquistare criptovalute e abituarsi alla sua volatilità. Gli investitori seri, tuttavia, li troveranno probabilmente limitati rispetto agli scambi di criptovaluta dedicati, che consentono anche di prestare i saldi per generare rendimenti.
 

Fonte: cnet.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail