Parrot Anafi FPV

Il nuovo drone di Parrot si presenta con un sistema di visione immersiva tutto nuovo

Parrot lancia il nuovo pack smartphone-powered per gli occhiali FPV
Il nuovo drone di Parrot si presenta con un sistema di visione immersiva tutto nuovo FASTWEB S.p.A.

L'ultimo gioiello di Parrot all'interno della sua scuderia di droni Anafi riguarda sicuramente l'immersion. Il nuovo FPV Anafi (per la visione immersiva in prima persona) verrà venduto con un pack comprensivo di auricolare, che permetterà ai piloti di immergersi completamente nella prospettiva del proprio drone.

Invece di uno schermo dedicato all'interno degli occhiali, l'idea di Parrot è quella di far inserire agli utenti il proprio smartphone, così come ha fatto Samsung per quanto riguarda il Gear VR o Google Cardboard.

Il pack FPV Anafi avrà un costo di 799 dollari al momento della messa in vendita alla fine di questo mese.
Nel pacchetto sarà compreso il drone, gli occhiali, un controller, delle eliche extra, una batteria, una scheda microSD da 16 GB e un cavo USB-C.
L'Anafi FPV pack includerà anche uno zaino, che da Parrot affermano "potrà raddoppiare la sua superficie" ed essere utilizzato come piattaforma di lancio per il drone stesso.

I droni FPV stanno vivendo forse il loro momento di massimo successo. I piloti infatti stanno sfruttando le abilità sviluppate durante le competizioni per attività come spot pubblicitari, concerti, creazione di video virali e addirittura per riprese live di eventi sportivi come Formula Drift.
DJI ha recentemente rilasciato il proprio modello di occhiali FPV e un piccolo trasmettitore ad alta definizione che può esser collegato praticamente a qualsiasi cosa, il tutto nel tentativo di penetrare in questa nuova fetta e conquistare il mercato.

L'approccio modulare di Parrot nei confronti del FPV basato sull'utilizzo dello smartphone è destinato a offrire un'esperienza con una risoluzione minore rispetto agli occhiali progettati appositamente e venduti da aziende come DJI o Fat Shark.
Il sistema sarà compatibile anche con smartphone grandi, fino a 6,5 pollici, anche se c'è da dire che dividere lo schermo di uno smartphone per una visione bioculare non è il massimo del comfort.
Ma Parrot, come ha già fatto vedere in passato, sa bene cosa significa e sta scommettendo sul fatto che un prezzo inferiore sarà sufficiente per influenzare quella fetta del mercato che non può permettersi di sborsare 700 dollari o più solo per gli occhiali FPV.

Il drone Anafi di Parrot è stato visto come una risposta diretta al Mavic Air di DJI, ugualmente ridotto nelle dimensioni e che può essere ripiegato per un trasporto più comodo.

Anafi dispone di una camera unica che si inclina di 180° in entrambi i sensi, ma la delusione riguarda la qualità delle immagini: 1/2,4 pollici e 21 megapixel.

Vola in alto, ma non è all'altezza

Anafi sembra non possedere alcune delle modalità di volo e delle caratteristiche di sicurezza presenti nel suo competitore Mavic Air, ma Parrot cerca di pareggiare il conto aggiungendo nuove funzionalità di volo al FPV.
C'è una modalità Cinema che fissa e blocca l'orizzonte della videocamera sull'inclinazione orizzontale del drone.
Un'altra novità è un preset da Corsa che promette filmati più "aggressivi" e per il FPV prevede anche una "Modalità Arcade" che abbina automaticamente il percorso del volo del drone alla direzione in cui è puntata la telecamera.

Forse nessuna di queste funzioni potrà sopperire ad alcune lacune prestazionali che Anafi presenta se messo a confronto con Mavic Air, ma è comunque apprezzabile lo sforzo di Parrot nel continuo miglioramento del suo articolo di punta, sopratutto ora che l'azienda sta cercando di staccarsi dal mercato dei droni giocattolo.

Parrot ha inoltre lanciato una serie di aggiornamenti software, mirati a migliorare la qualità dell'immagine delle riprese e sempre quest'anno ha rilasciato anche una nuova versione equipaggiata con una termocamera.
Tutto ciò non sarà sufficiente a limitare l'ormai strapotere di DJI sul mercato dei droni, ma mostra che Parrot continua a cercare di garantire la massima soddisfazione ai suoi clienti e sempre con l'ambizione di coinvolgerne di nuovi.

3 settembre 2019

Fonte: theverge.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai notizie e approfondimenti sul
mondo del Cloud, della Sicurezza e della
Digital Transformation!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail