Opera, il browser è stato venduto ai cinesi

Opera ha venduto la maggior parte delle sue azioni a un consorzio cinese

La maggioranza delle azioni del browser Opera sono state acquisite per 600 milioni di dollari
Opera ha venduto la maggior parte delle sue azioni a un consorzio cinese FASTWEB S.p.A.

Dopo che l'accordo da 1,2 miliardi di dollari non è andato a buon fine, Opera ha venduto la maggior parte delle sue azioni a un consorzio cinese per 600 milioni. I compratori, guidati dal brand cinese per la ricerca e la sicurezza Qihoo 360, hanno acquisito browser, la privacy, le licenze tecnologiche e, cosa più importante, il brand. L'azienda norvegese conserverà la sua divisione consumer, incluso Opera Apps & Games e Opera TV. La parte consumer ha 560 dipendenti, ma l'azienda non ha ancora rilasciato dichiarazioni su quale sarà il futuro dei restanti 1109 impiegati delle altre divisioni.

L'accordo originale, annunciato a febbraio 2016, ha riportato un fallimento nel processo di approvazione. Mentre le dichiarazioni che esprimevano delusione a riguardo sono state frammentarie, il Ceo di Opera, Lars Boilesen, ha riferito di credere "che il nuovo accordo sarà ottimo soprattutto per gli impiegati e gli azionisti di Opera". L'acquisizione è stata approvata dal consiglio di Opera e l'azienda ora ha 18 mesi per trovare un nuovo nome.

La società, al momento, fattura più di 616 milioni grazie ad Opera TV e ai prodotti della divisione consumer. "Per gli azionisti, stiamo vendendo approssimativamente un quarto della società a 600 milioni di dollari, che è un prezzo interessante, per questa parte del nostro business", ha dichiarato Boilesen.

Opera è il quinto browser per desktop più popolare, con il suo 1,9% di share, ma conserva un rispettabile 10% del mercato mobile. L'azienda si è dimostrata, nel suo campo, estremamente innovativa, grazie anche all'introduzione di un sistema di blocco dello spam interno al browser, alla compressione di dati e video e una VPN nativa. Non è chiaro se i nuovi proprietari continueranno il trend positivo, ma l'attuale Ceo Boilesen verrà, presumibilmente, confermato a capo dell'azienda anche con la nuova proprietà. L'operazione di passaggio, comunque, sarà soggetta all'approvazione dell'organismo regolamentare.

19 luglio 2016

Fonte: engadget.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail