La home page di PicMonkey

Modifica le tue foto online con PicMonkey

PicMonkey una webapp che ti permette di ritoccare le tue foto. Ideale per gli amanti della fotografia e del fotoritocco, ma che non vogliono inoltrarsi in estenuanti sessioni di Photoshop
Modifica le tue foto online con PicMonkey FASTWEB S.p.A.

 

La sempre maggiore diffusione di fotocamere digitali (sia compatte, che bridge, che reflex) ha creato un bisogno indotto: quello dei programmi di grafica digitale e fotoritocco. Per migliorare le nostre foto e renderle il più possibile simili a quelle dei fotografi professionisti, ci siamo scoperti tutti dei veri e propri amanti di Photoshop. Ma il programma Adobe  non è l’unico che permette di agire sui propri scatti e modificarli a proprio piacimento. Una valida (e gratuita) alternativa è rappresentata ad esempio da The Gimp, software open source molto diffuso in ambiente Linux. Ma anche il web offre molte applicazioni che permettono di modificare gli scatti direttamente dal browser. C’è, come già segnalato in un precedente articolo, Photoshop Express Editor (versione online e ridotta del programma Adobe) e c’era Picnik. C’era perché Google ha deciso di implementarlo all’interno della suite grafica Creative Kit del suo social network Google+.  Ma gli aficionados di Picnik non devono disperare, perché dalle sue ceneri è nato PicMonkey, webapp che non fa assolutamente rimpiangere il suo predecessore.

 

Alcuni degli effetti che è possibile applicare alle tue fotografie su PicMonkey

 

PicMonkey, erede morale di Picnik, è un’applicazione freemium (ovvero dall’utilizzo totalmente gratuito ma con funzioni aggiuntive che possono essere sbloccate con un abbonamento mensile) e dall’utilizzo piuttosto intuitivo. Innanzitutto, non c’è bisogno di alcuna registrazione “preventiva”, ma basta caricare la foto da ritoccare per iniziare il proprio lavoro nella “camera oscura” virtuale. L’utente avrà a disposizione moltissimi strumenti per il suo fotoritocco. Dalla paletta degli strumenti, collocata sul lato sinistro dell’interfaccia grafica, possiamo scegliere quello che fa di più al caso nostro. Si parte da strumenti “base”, come quello per il ridimensionamento della foto, per ritaglio, per cambiare la saturazione e l’intensità dei colori. Molto ampia la scelta di filtri ed effetti presettati che possono essere applicati all’immagine: dal “semplice” bianco nero fino ai più artistici, come il Lomo, l’Helga e il Focal Zoom. Disponibili moltissimi tool per modificare e sistemare i ritratti, anche se la maggior parte sono disponibili solo nella versione premium. Possibile, poi, aggiungere delle texture di sfondo, delle etichette e delle cornici.

 

450

 

Ma PicMonkey non è solamente un ottimo, per quanto “semplice”, programma di fotoritocco. Dalla home page del sito, infatti, è possibile accedere alla sezione Collage, dove potrai dare libero sfogo alla tua fantasia di “incollatore seriale”. Partendo da 3 o più foto potrai comporre il tuo personalissimo puzzle fotografico, sbizzarrendoti nelle forme e nelle composizioni. Anche in questo caso, l’utente avrà a disposizione decine di strumenti e opzioni, per meglio adattare lo spazio a disposizione alle sue esigenze creative.

 

20 febbraio 2013

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail