windows 10

Come utilizzare al meglio Microsoft Defender

Microsoft Defender l'antivirus gratuito presente sul sistema operativo Windows 10. Ecco alcuni trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio
Come utilizzare al meglio Microsoft Defender FASTWEB S.p.A.

Windows Defender, che a partire dal Windows 10 November Update 2019 è stato ribattezzato in Microsoft Defender ed è ora integrato in "Sicurezza di Windows", è l'antivirus presente nei sistemi operativi di Microsoft. Lanciato nel 2007 con Windows Vista, e derivante da Giant AntiSpyware acquisito da Microsoft a fine 2004, questo software per la sicurezza informatica è stato costantemente aggiornato e potenziato. Oggi può essere considerato un buon prodotto, soprattutto perché è gratis, ma ha funzionalità e prestazioni (anche nel rilevamento delle minacce) paragonabili alle versioni di base della maggior parte degli antivirus commerciali a pagamento.

Tanto è vero che allo stato attuale la maggior parte dei PC non ha un antivirus a pagamento, ma è sufficientemente protetto nell'uso quotidiano e nella navigazione Web. Questo, però, comporta che la maggior parte degli utenti neanche conosca Microsoft Defender e, di conseguenza, non sappia come usarlo al meglio. Ecco alcuni consigli per sfruttare l'antivirus gratuito di Microsoft nel migliore dei modi.

Come attivare e disattivare Microsoft Defender

attivare microsofr defender

Di default, dopo l'installazione di Windows 10, Microsoft Defender è attivo. E non ci sono molti motivi per disattivarlo, come abbiamo visto. Uno dei pochi motivi per spegnere Defender è il conflitto con qualche app che per noi è essenziale o l'installazione di un antivirus diverso. Quasi tutti gli antivirus commerciali provvedono in autonomia a disattivare Defender quando vengono installati e a riattivarlo quando vengono disinstallati. Ma se ciò non succede bisogna sapere dove mettere mano per farlo da soli.

Il primo passo e cercare, nel menu Start "Sicurezza di Windows" e aprirlo. Poi bisogna scegliere "Protezione da virus e minacce" e subito dopo far click su "Gestisci impostazioni" sotto a "Impostazioni di Protezione da virus e minacce". Nella schermata che si aprirà le prime due opzioni saranno "Protezione in tempo reale" e "Protezione fornita dal cloud". La prima attiva o disattiva Defender, la seconda attiva o disattiva l'accesso in tempo reale ai server di Microsoft per scaricare le definizioni più recenti dei virus. Per far lavorare Microsoft Defender al 100% dobbiamo mantenere attive entrambe le opzioni.

Come gestire le eccezioni di Microsoft Defender

eccezioni microsoft defender

Ci sono sporadici casi in cui un'app o determinati tipi di file non funzionano correttamente se Microsoft Defender è attivo. In casi del genere o disattiviamo del tutto l'antivirus gratuito di Microsoft, oppure inseriamo il tipo di file o l'app tra le eccezioni. In questo secondo caso, che è quello consigliato, Defender continuerà a lavorare normalmente ma ignorerà quella app o quel tipo di file.

Per aggiungere un'eccezione dobbiamo tornare a "Impostazioni di Protezione da virus e minacce" e scendere in fondo alla pagina, dove troveremo "Esclusioni" e dove potremo far click su "Aggiungi o rimuovi esclusioni". Nella pagina successiva troveremo il pulsante per aggiungere un'esclusione e, dopo averlo cliccato, potremo scegliere se escludere un'app, un file, un tipo di file, una cartella o un processo. Dalla stessa schermata potremo rimuovere le esclusioni precedentemente impostate.

Come scegliere il tipo di scansione di Defender

minacce

È possibile scegliere tra diversi tipi di analisi delle minacce che Microsoft Defender può eseguire. Andando su Sicurezza di Windows > Protezione da virus e minacce troviamo in alto il pulsante "Analisi veloce". Subito sotto troviamo "Opzioni di analisi", tramite il quale possiamo scegliere tra "Analisi veloce", "Analisi completa", "Analisi personalizzata" e "Analisi di Microsoft Defender Offline".

Con la prima Defender controllerà solo i file più a rischio infezione, con la seconda li controllerà tutti, con la terza controllerà quelli che sceglieremo noi e con la quarta scollegherà il computer da Internet, lo riavvierà e procederà a cercare i virus offline. Quest'ultima opzione è quella da scegliere in caso di virus particolarmente ostici da scovare e rimuovere perché accedono costantemente ai server remoti per scaricare altro materiale infetto.

Come pianificare una scansione di Microsoft Defender

Infine, è anche possibile impostare una pianificazione per eseguire una scansione (meglio se completa) di Microsoft Defender ad intervalli regolari. Per farlo dobbiamo aprire l'Utilità di pianificazione di Windows, fare click su "Libreria Utilità di pianificazione" ed espandere l'albero delle cartelle fino a Microsoft > Windows > Microsoft Defender. Poi, nella finestra centrale, dobbiamo fare doppio click su "Windows Defender Scheduled Scan" e poi su "Attivazione" e "Nuovo...". Poi dobbiamo scegliere di avviare l'attività "In base a una pianificazione" e scegliere se eseguire la scansione una volta, ogni giorno, ogni settimana o ogni mese. Impostiamo data e orario e clicchiamo su "Ok".

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail