Fastweb

Maxi attacco hacker alla Rete Internet degli Stati Uniti

iPhone soldi Internet #iphone #guida Come i ladri sbloccano un iPhone rubato Apple ha sviluppato diversi sistemi di sicurezza per proteggerti dai furti di melafonino. Alcuni trucchi, però, permettono di aggirarli
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Maxi attacco hacker alla Rete Internet degli Stati Uniti FASTWEB S.p.A.
Massiccio cyberattacco alla Rete Usa
Web & Digital
I maggiori siti americani sono stati bloccati per circa due ore da un potente attacco hacker. Ecco come è stato portato avanti l'attacco

Si tratta di un cyberattacco monstre quello registrato nel pomeriggio di venerdì 21 ottobre 2016 negli Usa. La Rete degli Stati Uniti ha infatti subito un duro colpo mandando in tilt il traffico di centinaia di siti web. Soprattutto quelli della costa est del continente americano. Tra i tanti siti colpiti anche i più celebri come Twitter, Financial Times, Spotify, Reddit, eBay e New York Times.

A riportarlo sono stati i media statunitensi. Il blocco dei principali siti web sarebbe stato causato da un potente attacco hacker durato circa due ore. Attualmente, sempre secondo i media d'oltreoceano, il traffico è ripreso regolarmente. 

Una tempesta che si è abbattuta all'improvviso e che ha lasciato strascichi, oltre che negli Usa, anche e soprattutto a livello globale. Ma quello che fa ancora più paura sono le modalità con cui questo attacco è stato portato a termine. Secondo un pool di esperti che si è messo subito all'opera per analizzare questo caso, le nuove armi utilizzate dagli hacker sono quelle più impensabili: dai baby monitor sino alle stampanti.

Gli attacchi sono stati comunque portati avanti grazie a Mirai, un programma che consente anche ad hacker non professionisti di prendere il controllo dei dispositivi online e usarli a loro piacimento. Attraverso questo programma i pirati informatici sono entrati in possesso di svariati dispositivi che a loro volta sono serviti per creare un botnet per inviare milioni di messaggi a svariate vittime mandando in tilt la rete.

21 ottobre 2016 (aggiornato il 24 ottobre 2016)

La Redazione

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #hacker #internet

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.