Fastweb

Le foto false più condivise del web

Facebook Social #trucchi #facebook I trucchi per usare Facebook al meglio Scopri i trucchi Facebook più utilizzati dagli utenti per aggiungere funzionalità e sfruttare al meglio il social network di Mark Zuckerberg
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Le foto false più condivise del web FASTWEB S.p.A.
Le foto false più condivise del web
Web & Digital
Ecco le immagini che hanno ingannato tantissime persone sul web, a volte anche gli esperti, che le hanno condivise facendole diventare virali. In realtà sono “fake” costruiti davvero bene

Quante volte avete condiviso senza pensarci delle foto sul web credendole vere. In realtà è probabile che vi siate imbattuti in un “fake”, frutto del sapiente lavoro di fotoritocco digitale eseguito con l’aiuto di Photoshop.
Ecco quelle più condivise sui social network che sono diventati  veri tormentoni.

Questa fotografia è diventata un classico. Apparsa per la prima volta in un email del 2001 e rivendicata come foto del National Geographic, si tratta di invece una composizione di due foto. La prima scattata da Lance Cheung dell’Aeronautica statunitense che riprende un’esercitazione anfibia sulle acque californiane del Golden Gate Bridge. La seconda è l’immagine di uno squalo bianco scattata dal fotografo sudafricano Charles Maxwell.



La foto circolata su Facebook è stata spacciata prima come quella del tornado che ha colpito la città di New York nel Settembre 2010 e poi come quella dell’uragano Sandy che ha devastato nell’Ottobre 2012 diversi paesi tra cui anche la costa orientale degli Stati Uniti. Si tratta invece di un abile falso realizzato con Photoshop anche se piace pensare che la scena sia stata reale a causa della sua inquietante bellezza.



Scherzo di dubbio gusto quello fatto da un ungherese di nome  Péter Guzli  per stupire gli amici. Il buontempone magiaro ha infatti manipolato la sua foto ricordo scattata sulle Torri gemelle qualche anno prima degli attacchi terroristici dell’11 di settembre 2001 spacciandola come fatta proprio quel giorno!



“Fate di Cottingley” è il famosissimo falso storico che coinvolse anche Arthur Conan Doyle. La foto a distanza di tanti anni circola ancora sulla rete.



Immagine bella e poetica ma totalmente falsa. Utilizzando il senso comune si capisce che gli strati muscolari, di pelle, grasso e dell’utero sono troppo spessi per consentire un grado di dettaglio del piede del feto come quello evidenziato in foto. Ancora una volta c’è lo zampino di Photoshop!
 



Si tratta di un pesce di Aprile del sito Worth 1000, famoso tra gli amanti di Photoshop, il celeberrimo programma di casa Adobe. L’immagine è un fotoritocco molto ben fatto di un castello tedesco inserito all’interno di un isolotto thailandese.



Diffusa sui siti di news di mezzo mondo, l’immagine della la vasca del “The Scientific Center” del Kuwait che si è rotta, con i pescecani in libertà nello shopping center adiacente è  riuscita a fare il giro del web alla velocità della luce. Si tratta ovviamente di un fake creato elaborando digitalmente l’immagine di una stazione realmente allagata della metropolitana di Toronto, Canada.



La foto è un bel esempio di pareidolia ossia l'illusione che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili (qui quello di una donna). In questo scatto specifico, diventato virale, troppi dettagli puzzano di fotoritocco come i capezzoli.



La foto è un divertente fotomontaggio dello scatto ufficiale dell’Associated Press catturato durante la visita del Presidente Bush in una scuola di Houston in compagnia del governatore del Texas nell’estate del 2002.



Le acque torrenziali hanno fatto tantissimo danno ad agosto del 2012 nelle Filippine ma anche se gli allagamenti sono stati reali questa foto no. E’ con ogni probabilità un ritocco digitale eseguito con l’aiuto di Photoshop. Secondo alcuni esperti infatti alcuni riflessi sull’acqua non sono credibili come anche il fatto che in questa situazione l’impianto elettrico dell’internet point sarebbe andato sicuramente in corto.

20 settembre 2013

100web2.it
Massimiliano Puccio - www.100web2.it Il blog con tutto il meglio che offre la rete


Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #photoshop #adobe #social network

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.