interfaccia di face scanning

L'Intelligenza Artificiale di Nvidia rende le città più sicure

La nuova tecnologia sarà in grado di scannerizzare le facce dei passanti ininterrottamente per 24 ore al giorno, con un tasso di accuratezza del 99% anche nelle zone più affollate
L'Intelligenza Artificiale di Nvidia rende le città più sicure FASTWEB S.p.A.

Nvidia in collaborazione con gli sviluppatori AI di AnyVision sta sviluppando una tecnologia in grado di eseguire riconoscimento facciale. Le due compagnie lavoreranno per inserire una nuova tecnica di riconoscimento facciale all'interno delle CCTV (telecamere a circuito chiuso) dei sistemi di sorveglianza.

AnyVision annuncia che la nuova tecnologia sarà in grado di scannerizzare le facce dei passanti ininterrottamente per 24 ore al giorno, anche all'interno della folla, con un tasso di accuratezza del 99%.

L'algoritmo lavora in simbiosi con degli operatori che possono confrontare le facce identificate con quelle contenute nei database di terroristi e criminali.

La compagnia ha inoltre annunciato che si è impegnata nel proteggere i dati personali che i circuiti CCTV immagazzinano.

La tecnologia di AnyVision è oltretutto modulabile e quindi utilizzabile su ogni tipo di dispositivo, sia tablet, che computer, che telefoni. Essa permette agli operatori di aggiungere i sospetti a un database centralizzato e di ricevere delle notifiche nel momento in cui si avvicinano a una persona indicata come interessata.

Questa iniziativa fa parte del programma Nvidia's Metropolis, attraverso il quale Nvidia in collaborazione con compagnie di tutto il mondo si sta impegnando nello sviluppo di tecnologie di Intelligenza Artificiale nel campo della sorveglianza. Al momento i partner sono Cisco, Genetec, Omni AI e MotionLoft.

Può dunque questa tecnologia essere considerata terrificante e potremmo sentirci spiati ovunque in stile Orwell? Assolutamente sì.

D'altro canto potrebbe anche salvare migliaia di vite. La tecnologia infatti non servirà solo a rintracciare grossi criminali latitanti, ma anche ad identificare velocemente dei sospetti e ritrovare persone scomparse.

Questa partnership è un importante strumento per ricordare che è necessario avere esseri umani al timone, definendo così i confini delle tecnologie, della sicurezza e della privacy

16 febbraio 2018

Fonte: mashable.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail