Apple si unisce alla Partnership on AI

La Partnership on AI accoglie Apple

Tom Gruber, CTO e co-fondatore di Siri, è stato eletto membro del consiglio della società
La Partnership on AI accoglie Apple FASTWEB S.p.A.

Stando a quanto riporta l'agenzia stampa Bloomberg, anche Apple ha deciso di entrare a far parte della Partnership on AI to Benefit People and Society. È questo il nome completo dell'organizzazione che ha come obiettivo quello di studiare e formulare best practice, istruire i consumatori in tema di Intelligenza Artificiale e fungere da riferimento per il mercato.

Partnership on AI è stata presentata ufficialmente nel settembre del 2016 e le aziende fondatrici di quest'organizzazione sono Amazon, Facebook, Google, IBM e Microsoft, mentre società come Apple, Twitter, Intel e Baidu hanno deciso di non prender parte inizialmente.

L'assenza della società di Cupertino non poteva durare a lungo, infatti Apple, entusiasta per il progetto, ha annunciato il suo ingresso nell'organizzazione. Nella schermata del sito web di Parternship on AI che indica i membri eletti compare già il CTO e co-fondatore di Siri Tom Gruber insieme ad altri protagonisti del calibri di Dario Amodei (OpenAI), Subbarao Kambhampati (Association for the Advancement of Artificial Intellicence & ASU), Deirdre Mulligan (UC Berkeley), Carol Rose (American Civil Liberties Union), Eric Sears (MacArthur Foundation) e Jason Furman (Peterson Institute of International Economics).

Nonostante l'organizzazione non abbia ancora fatto chiarezza riguardo alle proprie modalità di lavoro, è possibile trovare documenti di ricerca su AI nel portale ufficiale. Le società potrebbero stilare dei regolamenti di etica e privacy che sono temi molto caldi. Il primo incontro si svolgerà nella giornata del 3 febbraio 2017. L'intelligenza artificiale è riuscita ad affascinare molte società che hanno deciso di investire in questo nuovo settore che potrebbe richiedere delle linee guida da seguire. Partnership on AI potrebbe anche riuscire a rassicurare che le società stanno agendo in modo responsabile per ottenere la fiducia dei più scettici.

Infine, Apple non poteva sicuramente farsi scappare quest'opportunità se vuole continuare ad assumere i migliori ingegneri AI. In questo modo, la società di Cupertino dimostra di esser uno dei principali attori nel mondo dell'Intelligenze Artificiali.

30 gennaio 2017

Fonte: techcrunch.com
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail