Fastweb

La biografia di Jimmy Wales

Smartphone Internet #internet #smartphone Come risparmiare sul traffico dati Non riesci ad arrivare a fine mese con il tuo pacchetto di dati e devi sempre acquistarne in più? Ecco alcuni trucchi per limitare il consumo di dati casalingo
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
La biografia di Jimmy Wales FASTWEB S.p.A.
Jimmy Wales in una conferenza dello scorso febbraio
Web & Digital
Jimmy Jimbo Wales è un imprenditore e informatico statunitense. Nato in Alabama nel 1966 è divenuto famoso grazie a Wikipedia, la più grande enciclopedia al mondo

Per gli amici è e sarà sempre Jimbo. Per tutto il resto del mondo è il papà di Wikipedia, la più grande enciclopedia online e probabilmente la più grande opera collettiva dei tempi moderni. Jimmy Donal Wales, imprenditore e informatico statunitense, è uno degli uomini al mondo che hanno maggiore influenza nell'universo della Rete: merito di un progetto visionario realizzato grazie al crowdsourcing e a uno spirito d'impresa senza pari.

Gli anni dello studio

Nato a Huntsville, Alabama, Stati Uniti, il 7 agosto del 1966, Jimmy Wales frequentò il primo ciclo di studi (equivalente alle nostre scuole elementari e scuole medie) in una piccolissima scuola privata a conduzione familiare, dove sua madre era allo stesso tempo insegnante e amministratrice. Gli alunni di questa scuola – la House of learning – erano così pochi che si era costretti ad accorpare gli studenti in due grandi gruppi: un primo frequentato dai bambini dalla prima alla quarta classe, un secondo con i bambini dalla quinta all'ottava.

In questi anni Wales sviluppò una predisposizione alla lettura, diventando ben presto un lettore voracissimo e avidissimo, dall'estrema curiosità intellettuale. Il giovane Jimbo leggeva di tutto: dai romanzi ai saggi, sino ad arrivare alle voci enciclopediche.

 

Jimmy Wales

 

Successivamente Jimmy Wales frequentò la Randolph School di Huntsville, diplomandosi all'età di 16 anni. Da qui il salto verso il mondo universitario, dove il futuro fondatore di Wikipedia frequentò corsi di amministrazione ed economia. Wales ottenne il Bachelor Dregree (l'equivalente della nostra Laurea Triennale) in economia presso la Auburn University, mentre ottenne il Master Degree (equivalente della Laurea Magistrale) presso l'Alabama University. Wales aveva intenzione di proseguire con la carriera universitaria e riuscì ad ottenere una borsa di studio per un corso di dottorato presso l'Indiana University, ma abbandonò poco prima della discussione dell'elaborato finale.

I primi passi nel mondo del lavoro

Nel 1994, all'età di 28 anni e con diverse esperienze come insegnante universitario alle spalle, Jimmy Wales decise che era ora di metterle alla prova del “mondo reale”. Jimbo entra così a far parte del team di Chicago Options Associates, società di servizi finanziari attiva nella metropoli statunitense. Wales dimostra subito grandi doti manageriali e finanziarie, tanto che riesce a mettere da parte un bel gruzzoletto speculando sui tassi d'interesse dei titoli di Stato e sulla fluttuazione delle valute straniere.

Nel 1996 decide di provare il “salto nel vuoto” e lancia il portale web Bomis. Si trattava di una paittaforma webring generata dagli utenti del portale stesso, dove era possibile trovare un po' di tutto, foto erotiche in primis. L'iniziativa non riscosse il successo sperato, ma permise a Wales di sperimentare un modello collaborativo che riproporrà in futuro.

Nupedia

Il fallimento di Bomis, infatti, non distolse Jimbo dal suo progetto originario: creare una grande enciclopedia virtuale nella quale chiunque potesse dare il suo contributo nel redigere le varie voci. Ad affiancarlo in questa nuova impresa c'è Larry Sanger, dottorando in filosofia presso la Ohio State University. Nasce così Nupedia, primo abbozzo di un'enciclopedia digitale collaborativa, le cui voci erano realizzate da vari esperti del settore ma aperte alla revisione da parte dell'intera comunità.

La crescita di Nupedia, però, era rallentata dalla grande mole di lavoro richiesta dalla pubblicazione e revisione degli articoli. Ogni voce scritta veniva riletta e riscritta centinaia di volte prima di essere postata online, impedendo una crescita veloce e costante del progetto.

Nel 2001 Sanger venne a conoscenza della piattaforma wiki e delle sue funzionalità dal programmatore Ben Kovitz. Quest'ultimo illustrò al collaboratore di Jimbo tutti i vantaggi che una piattaforma wiki poteva offrire al loro progetto: i vari articoli potevano essere corretti e rivisti contemporaneamente da decine di esperti, velocizzando il processo di pubblicazione e revisione. In questo modo, il collo di bottiglia di Nupedia poteva essere finalmente distrutto.

Il 10 gennaio 2001 viene lanciata la prima versione wiki di Nupedia. I semi di Wikipedia iniziavano a germogliare.

Wikipedia

A metà gennaio di quell'anno, onde evitare che la reputazione di Nupedia venisse intaccata, Sanger e Wales lanciano una nuova piattaforma collaborativa: a metà gennaio 2001 nasce ufficialmente Wikipedia. Gli inizi, però, non sono dei migliori: mentre Sanger riteneva Wikipedia una sorta di strumento utile alla crescita di Nupedia, Wales aveva intravisto in questo nuovo progetto le potenzialità giuste per sfondare a livello mondiale.

 

Jimmy Wales

 

Sanger sviluppò Wikipedia e la guidò nei suoi primi passi nella Rete, anche se la paternità dell'idea alla base di questo progetto è di Jimmy Wales. Sua l'idea di creare un'enciclopedia open source, aperta alla collaborazione di tutti gli internauti e gestita da uno sparuto gruppo di amministratori. Due anni dopo, Wales fondò la Wikimedia Foundation, fondazione no-profit cui appartengono tutti i diritti relativi a Wikipedia.

Oggi Wikipedia è la più grande enciclopedia esistente (virtuale e non). Conta diversi milioni di voci ed è tradotta in centinaia di lingue in tutto il mondo. Nonostante sia gestita in maniera quasi amatoriale da poche decine di persone, è il quinto sito web più grande al mondo per traffico generato.

 

5 settembre 2013

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #jimmy wales #wikipedia #internet #web #online #rete #crowdsourcing #biografia

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.