Dick Costolo

La biografia di Dick Costolo

Teatro e informatica. Queste le due passioni viscerali che contraddistinguono la vita di Dick Costolo
La biografia di Dick Costolo FASTWEB S.p.A.

Una vita sospesa (e spesa) tra l'amore per il teatro e la commedia e la passione per l'informatica e l'alta tecnologia. Questi i due "poli" attraverso i quali si è mosso Dick Costolo, dal 2010 al 1 luglio  2015 CEO di Twitter e con un passato nelle fila di una delle più importanti compagnie teatrali amatoriali di Chicago.

Tra studio e teatro

Nato il 10 settembre 1963 a Royal Oak, sobborgo cittadino di Detroit, Dick Costolo si appassiona sin dagli anni delle scuole primarie all'informatica e alla programmazione. Inizia ben presto a programmare e sviluppare piccoli giochi per computer e nel 1985 ottiene il Bachelor of Science (equivalente della laurea triennale in materie scientifiche) in Scienze informatiche presso l'Università del Michigan. È qui che Costolo muove i primi passi nel mondo del teatro: "costretto" a sostenere un esame in materie umanistiche, il futuro CEO di Twitter decide di unirsi al gruppo teatrale universitario. Quasi "folgorato" dall'arte della recitazione teatrale, Dick Costolo diventa ben presto uno dei migliori studenti del corso di teatro e membri più presenti e attivi del gruppo teatrale studentesco. Una passione tutt'altro che passeggera: per diverso tempo dopo essersi laureato, Costolo rifiuta alcune delle offerte di lavoro che gli sono state fatte per unirsi al gruppo teatrale di improvvisazione "Annoyance Theatre".

 

Dick Costolo

 

Il mondo del lavoro

La permanenza nel gruppo teatrale di Chicago, però, non dura molto: Dick Costolo decide di accettare l'offerta di lavoro arrivata da Andersen Consulting, dove resta per ben otto anni rivestendo diversi ruoli. Dopo questa prima esperienza, Costolo decide di "mettersi in proprio": nell'arco di pochi anni fonda prima Burning door networked media, società attiva nel settore del web design e della consulenza industriale (venduta nel 1996 a Digital knowledge assets), e poi SpyOnit, sevizio specializzato nel monitoraggio di pagine e portali web (venduto nel 2000 a 724 Solutions).

Nel 2004 fonda con Eric Lunt, Steve Olechowski e Matt Shobe il servizio di gestione dei feed RSS FeedBurner. Nel giro di pochi mesi il servizio ottiene un grande successo (per alcuni versi inaspettato, almeno in un lasso di tempo così esiguo) e attira le attenzioni dei big player del mercato web. Nel 2007 Google acquista FeedBurner per 100 milioni di dollari e Costolo investe parte del capitale ricavato dalla vendita in un sito di microblogging social da poco online: Twitter.

 

Dick Costolo

 

Nonostante Costolo continui a lavorare per Google, il rapporto con Evan Williams, tra i co-fondatori di Twitter e in quel momento CEO della start-up, diventa sempre più forte. Nel luglio 2009 abbandona Google e, dopo le insistenze di Williams, nel settembre dello stesso anno entra nel consiglio di amministrazione di Twitter con il ruolo di Chief operating officer. Un ruolo che Costolo non rivestirà a lungo: qualche mese più tardi Williams entra in paternità e al posto di comando viene chiamato Dick Costolo. Anche se inizialmente doveva trattarsi di una sostituzione momentanea, Costolo resta in carica anche al rientro di Evan Williams ed è tutt'oggi amministratore delegato della società. L'11 giugno 2015 Dick Costolo annuncia di voler lasciare la guida di Twitter il 1 luglio. In seguito alle sue dimissioni, l'amministratore delegato ad interim diventa Jack Dorsey, uno dei cofondatori di Twitter.

Dick Costolo

Nuova avventura

Dopo le sue dimissioni da amministratore delegato di Twitter, il 19 gennaio 2016 Dick Costolo ha annunciato il lancio di una nuova società specializzata nel fitness personale e nell'offrire motivazioni agli utenti per fare esercizi. "La nostra piattaforma avrà una modalità semplice e flessibile e potrà essere usata dai professionisti del benessere e dagli allenatori", ha affermato.

12 giugno 2015 (aggiornato il 19 gennaio 2016)

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail