L'intelligenza artificiale crea volti di persone che non esistono

Volti di persone inesistenti creati da un intelligenza artificiale

La tecnologia di machine learning è in grado di produrre primi piani realistici di volti falsi
Volti di persone inesistenti creati da un intelligenza artificiale FASTWEB S.p.A.

Già sappiamo che l'intelligenza artificiale è in grado di inserire volti reali all'interno di scenari non plausibili, ma la novità è che ora è in grado anche di creare volti che non esistono.
Lo sviluppatore Phillip Wang ha creato il sito web ThisPersonDoesNotExist , che utilizza l'intelligenza artificiale per generare una varietà apparentemente infinita di facce finte ma dall'aspetto plausibile. Il suo strumento utilizza una rete generativa progettata da NVIDIA (in cui gli algoritmi si compensano l'uno con l'altro per migliorare la qualità dei risultati) per creare facce utilizzando un ampio catalogo di foto come materiale di formazione.

Alcuni risultati sono imperfetti (spesso le aree sotto gli occhi ne sono la prova), ma quando tutto va come dovrebbe, il risultato è incredibilmente realistico - a volte diventa difficile credere che si tratti di una persona inesistente. E non richiede nemmeno troppo potere computazionale. Wang ha riferito a Motherboard che il sito utilizza una GPU NVIDIA su un server noleggiato per creare una faccia casuale ogni due secondi.
Non si tratta di un progresso tecnologico, quanto di un tentativo di aumentare la consapevolezza sulle capacità dell'IA di manipolare le immagini.

Il sistema, inoltre, non è limitato ai volti. La tecnologia è in grado di gestire anche auto, gatti e persino camere da letto.

È un progetto semplice, in superficie, ma illustra i potenziali vantaggi e le insidie ??della tecnologia. Si potrebbe usare, infatti, per creare personaggi plausibili per una storia, ma potrebbe anche usarlo per truffe che si basano sulle ID o su testimonianze fittizie. Idealmente, un sito web come questo potenziale richiede discussioni sull'etica della manipolazione delle immagini, prima che si spinga troppo lontano.

18 febbraio 2019

Fonte: engadget.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail