Intel

Intel Low Power display allunga la vita alla batteria del laptop

Intel lancia la nuova tecnologia a bassa potenza per i display, migliorando sensibilmente la durata della batteria dei propri laptop
Intel Low Power display allunga la vita alla batteria del laptop FASTWEB S.p.A.

Intel sembra aver trovato un buon modo per salvaguardare la durata della batteria dei laptop, infatti ha annunciato oggi al Computex di Taipei, Taiwan, una nuova specifica per display Low Power che aumenterà la durata della batteria da quattro a otto ore.

L'idea di Intel è che i produttori di display si allineino con questa nuova specifica e che quindi l'unità grafica integrata sui processori Intel controllerà la luminosità e la frequenza di aggiornamento per massimizzare la durata della batteria.

Il modo in cui tutto questo è stato descritto da Intel potrebbe far pensare a Nvidia's  G-Sync o alla tecnologia Freesync di AMD. Queste tecnologie hanno una GPU (graphic processing unit) che comunica con lo schermo in modo che i frame renderizzati dalla GPU corrispondano perfettamente alla frequenza di aggiornamento .

Quella nuova di Intel comunicherebbe anch'essa con il display, ma sembrerebbe avere un controllo maggiore.
Per esempio guardando un'immagine statica su un laptop, non c'è bisogno che lo schermo si aggiorni 60 volte al secondo in modo da corrispondere alla frequenza di aggiornamento di 60 Hz del display, basterebbe che si aggiornasse una volta al secondo per poi ritornare alle 60 volte quando la CPU comunica che si sta muovendo il mouse o digitando sulla tastiera.

Anche la luminosità potrebbe essere modificata, attualmente i display funzionano secondo una luminosità adattiva, in cui la luminosità appunto si regola in base alla luce dell'ambiente.
I display fatti con le specifiche di Low Power Display sarebbero più intelligenti in questo caso, anche se Intel effettivamente non ha ancora comunicato in che maniera questi sarebbero più intelligenti.

I pannelli costruiti con queste specifiche utilizzerebbero solo 1 Watt di potenza, circa la metà di quanto utilizzano quelli attualmente in uso, ma resterebbero esteticamente uguali, mantenendo anche le stesse risoluzioni elevate, la densità dei pixel solida e gli ottimi colori dei migliori display in commercio ad oggi.

Nei test interni, Intel afferma di aver visto un laptop che normalmente avrebbe un'autonomia di 20 ore, che 24 ore dopo essere stato dotato di un display a bassa potenza funzionava benissimo, per altri portatili è stato visto un miglioramento da 4  a 8 ore.

Tuttavia le specifiche finali non sono state ancora concordate da Intel e dai suoi partner e non si può quindi dire quanti produttori di laptop effettivamente adotterebbero questa tecnologia o la incorporerebbero regolarmente nella loro attuale linea di dispositivi.

Oltre al miglioramento della batteria, Intel ha annunciato anche due nuove famiglie di CPU che dovrebbero arrivare entro la fine dell'anno. Per primo il Whiskey Lake da 15 Watt, che sarà il processore della serie U della 9a generazione che si potrà trovare nei laptop tradizionale come Dell XPS o Apple Macbook Pro.
L'esistenza di Wiskey Lake è stata menzionata per la prima volta nel dicembre del 2017 ed è un ulteriore perfezionamento del processo a 14 nm basato sulle attuali CPU di Intel.

La seconda famiglia di CPU è Amber Lake e sarà costituita da processi della serie Y da 4,5 W come si potrebbe trovare nel Google Pixelbook o nel Macbook Apple.
A differenza di Whiskey Lake, non ci sono indiscrezioni attualmente disponibili su Amber Lake, quindi sappiamo molto poco.
Entrambe le famiglie verranno lanciate entro la fine dell'anno. L'ultima generazione, Kaby Lake R, è arrivata per la prima volta ad agosto 2017.

5 giugno 2018

Fonte: gizmodo.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail