impronte digitali

Come funziona il tracciamento online tramite le impronte digitali

Le impronte digitali è l'ultima frontiera per quanto riguarda il tracciamento online. Ecco come funziona e come difendersi
Come funziona il tracciamento online tramite le impronte digitali FASTWEB S.p.A.

In un mondo in cui difendere la propria privacy online diventa sempre più complesso, sono in crescita gli utenti che scelgono di non accettare i cookie, di non concedere i propri dati personali ai siti su cui navigano, di non permettere alle app che usano di accedere alla fotocamera e allo spazio di archiviazione. L'installazione di browser incentrati sulla privacy, come Mozilla Firefox o Brave è in costante crescita e la stessa Apple, senza che l'utente nemmeno lo chieda, ha ristretto fortemente le impostazioni relative alla privacy del suo browser Safari.

In teoria, quindi, il modo per evitare di essere tracciati quando siamo online c'è. Ma in pratica le cose stanno in modo un po' diverso. Esiste, infatti, una tecnica di tracciamento subdola e indiretta, dalla quale ancora è difficile proteggersi: la "digital fingerprint", cioè la nostra impronta digitale.

Che cosa è l'impronta digitale e come funziona

impronta digitale

Ogni volta che navighiamo sul Web (anche in incognito) e ogni volta che usiamo un servizio online tramite un'app, senza saperlo noi comunichiamo alcuni nostri dati a qualcun altro. Ad esempio la marca e il modello del nostro dispositivo, il sistema operativo installato nel device, la risoluzione dello schermo, le impostazioni della lingua, e molto altro. Condividere queste informazioni è spesso necessario per avere un'esperienza decente sul Web o con le app.

Ad esempio un'app deve sapere quale sistema operativo usa il nostro smartphone, perché non tutte le sue funzionalità saranno disponibili (o comunque non funzioneranno allo stesso modo) su due sistemi operativi diversi. Persino tra due versioni di Android ci sono delle differenze. Allo stesso tempo, è necessario comunicare la risoluzione dello schermo per disegnare correttamente la pagina e sapere in che lingua l'utente legge i contenuti. Tutte queste informazioni, però, possono essere raggruppate e incrociate tra loro in cerca di pattern ricorrenti. Che possono identificarci, se pur in modo anonimo. Esiste, quindi, anche un tracking degli utenti che non richiede i famosi cookie: al momento, secondo le stime di Mozilla, solo il 3,5% circa dei siti Web adotta il tracciamento tramite la digital fingerprint. Ma nel 2016 era l'1,6%.

Cosa può fare il tracciamento del digital fingerprint

impronta digitlae smartphone

Questo tipo di tracciamento è meno efficace rispetto a quello classico, ma può comunque essere utile per mandarci pubblicità personalizzata. Se da anni navighiamo sul Web con un dispositivo obsoleto, dotato di un vecchio sistema operativo, è possibile che ci interessi una pubblicità di un nuovo smartphone di fascia media. Non spenderemo molto e navigheremo meglio. E questo, chi ci sta tracciando tramite la nostra impronta digitale, può e vuole saperlo. Naturalmente questi sistemi possono essere utilizzati anche per scopi meno leciti, come lo spionaggio.

Come difendersi dal tracciamento tramite digital fingerprint tramite i browser

impronta digitale tracciamento online pericolo

Le soluzioni per prevenire il tracciamento delle impronte digitali sono recenti, come è recente l'uso di questo sistema di tracciamento. È molto difficile, per questo, affermare con certezza quanto esse siano già efficaci. Tuttavia, in attesa di avere maggiori dati, è sempre meglio iniziare a usarle sperando che funzionino. Gli utenti Apple, da questo punto di vista, sono più fortunati: il browser Safari contiene già un meccanismo di difesa delle impronte digitali nel suo browser Safari. Funziona limitando i dati condivisi, cosa che rende un po' tutti i dispositivi Apple praticamente uguali agli occhi di chi prova a tracciarli.

Ad esempio, se si utilizza il sistema operativo MacOS 10.14.5, il browser dirà al sito Web che si sta utilizzando MacOS 10.14. Questa informazione basta al sito per inviarci i dati corretti per il nostro computer e il nostro OS, ma ci nasconde nel mare di computer con quella versione di MacOS. Gli utenti Android e Windows, invece, possono provare il browser Firefox che ha introdotto recentemente il blocco delle impronte digitali. La funzione, però, non viene attivata automaticamente perché interferisce con alcuni siti, soprattutto con gli e-commerce al momento di finalizzare il pagamento. È possibile abilitare la funzione aprendo le preferenze del browser, facendo clic sulla pagina "Privacy e sicurezza", selezionando "Personalizzato" e poi "Impronte digitali". Google ha annunciato una funzionalità simile per Chrome, ma non l'ha ancora rilasciata né ha dichiarato ufficialmente quando lo farà. Altri browser possono essere aggiornati con componenti aggiuntivi ed estensioni specifiche per bloccare le digital fingerprint, come Disconnect.

Come difendersi dal tracciamento tramite digital fingerprint tramite le app

L'impronta digitale sui dispositivi mobili è più complessa da bloccare. Può essere tracciata direttamente all'interno delle app, come ha fatto Uber nella sua app per iPhone fino a quando non è stato scoperto dal New York Times nel 2017. Per bloccare il tracciamento dell'impronta digitale fatto dalle app, paradossalmente, serve installare altre app. Come Disconnect (la stessa di prima, ma in versione app e non estensione per il browser) o Privacy Pro. Il problema è che con queste app di protezione bisogna spesso indicare manualmente quali sono le altre app che ci stanno tracciando. E non è affatto facile scoprirlo, visto che lo fanno in background a nostra insaputa. Su smartphone e tablet, quindi, è forse meglio rigirare la questione: se sono le app che ci stanno tracciando, ma non possiamo sapere quali e come, allora è meglio installarne meno possibile.

 

7 settembre 2019

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail