Fastweb

Il mercato italiano dei videogame vale 893,3 milioni di euro

death stranding Videogames #death stranding #videogame Death Stranding, la recensione Hideo Kojima torna con la sua prima opera indipendente: Death Stranding. Ecco la nostra recensione
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Il mercato italiano dei videogame vale 893,3 milioni di euro FASTWEB S.p.A.
%MAINIMGALT%
Web & Digital
A rivelarlo dati Aesvi, l'Associazione degli editori e sviluppatori di videogame in Italia

893,3 milioni di euro. Questo il valore del mercato videoludico italiano nel 2014. Prevista per il 2015 un'ulteriore crescita. A rivelarlo dati Aesvi, l'Associazione degli editori e sviluppatori di videogame in Italia.

A dominare l'anno scorso è stato il software per console (37% del mercato, equivalente a 330,4 milioni di euro), seguito da hardware (276,3 milioni di euro, 31%) e software digitale, segmento che comprende download di titoli ed espansioni e abbonamenti per il gioco online (180 milioni di euro, 20%). Gli accessori con 90,5 milioni di fatturato valgono il 10% del mercato. 

Nei primi 5 mesi del 2015 su un incremento generale del 3,8% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (289,6 i milioni di euro fatturati finora) spiccano proprio gli accessori (+6,8%) e soprattutto il software digitale (+20%) che gode ancora di una crescita importante (a dispetto del calo del pacchettizzato, specie per PC a -14,3%).

I videogame più amati

Il gioco campione d'incassi del 2014 è Fifa 15, seguito dal titolo calcistico di Electronic Arts dell'anno precedente Fifa 14 (stime su dati GfK). Sono comunque i giochi d'azione a prevalere nel complesso sugli sportivi (39,9% del mercato contro 17,2%) con titoli come GTA V, Watch Dogs, Call of Duty Advanced Warfare, Assassin's Creed IV, Far Cry 4 nella top 20 del 2014.

L'identikit del videogiocatore

Dai 22,2 milioni di videogiocatori del 2011 si passa ai 29,3 milioni del 2015, con una divisione per genere sempre più equa (49% donne, 51% uomini) e un'età media più alta (24% in fascia 35-44, 20% in fascia 45-54, 18% in fascia 25-34).

16 luglio 2015

La Redazione

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #videogame

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.