Deepfake nel doppiaggio

Il deepfake migliorerà il doppiaggio dei film

Sarà presto possibile applicare la tecnologia deepfake per rendere più realistici i movimenti delle labbra nei film doppiati
Il deepfake migliorerà il doppiaggio dei film FASTWEB S.p.A.

Il doppiaggio dei film è un fenomeno sopratutto italiano, ma talvolta seguire i movimenti delle labbra dell’attore fuori sincro con quello che dicono, può essere fonte di distrazione. Un po’ come decidere di ascoltare i film in lingua originale e perdersi nel leggere i sottotitoli. Una società chiamata Flawless, però, ha creato una soluzione basata sull’intelligenza artificiale che sostituirà i movimenti facciali degli attori con quelli del doppiatore.

Ci sono ottime ragioni per preoccuparsi dei cosiddetti deepfake, ossia dell'uso dell'intelligenza artificiale e degli strumenti alimentati dalla rete neurale, in grado di manipolare immagini fisse e video per creare situazioni che non sono mai realmente accadute, o di far dire a personaggi pubblici qualcosa che non hanno mai detto.

Questi strumenti hanno anche un potenziale diverso, ideale per utilizzi più sani, come continuare a rendere la produzione cinematografica più accessibile e conveniente.

Le preoccupazioni rispecchiano le stesse ansie che le persone avevano quando la computer grafica avanzava a passi da gigante grazie a film come Terminator 2 , Twister e Jurassic Park, che hanno portato ad effetti visivi realistici in modi che non avevamo mai visto prima. Questi progressi alla fine sono stati assimilati dal consumatore e oggi, con solo uno smartphone e un laptop, anche i creatori dilettanti possono produrre film di livello hollywoodiano senza la necessità di un budget di dimensioni hollywoodiane. Questi strumenti sono diventati sempre più facili da usare grazie ai continui progressi nell'elaborazione delle immagini basata sull'intelligenza artificiale. La cancellazione manuale di oggetti in un videoclip era, in passato, un processo che richiedeva molto tempo e complesse operazioni di mascheramento fotogramma per fotogramma, ma ora è una funzionalità standard e automatizzata su Adobe After Effects.

Ciò che Flawless promette di fare con il suo software TrueSync è utilizzare gli stessi strumenti responsabili dei video deepfake per manipolare il volto di un attore in un film. In questo  modo i movimenti della bocca e, di conseguenza, i muscoli del viso, sembreranno più realistici, come se il film fosse realizzato nella lingua che un pubblico straniero sta ascoltando

La domanda chiave è: tutto questo è necessario? Sicuramente sarà oggetto di discussione. Il film vincitore dell'Oscar, Parasite, ha riportato a galla il dibattito sul doppiaggio di un film straniero rispetto al semplice guardarlo con i sottotitoli. Una parte ritiene che una stringa infinita di testo su un film distrae e distoglie l'attenzione da tutto il resto, mentre altri ritiengono che un doppiaggio eseguito anche da un doppiatore di talento e esperto semplicemente non possa corrispondere o ricreare le emozioni dietro la performance dell'attore originale. 

Flawless afferma: "Il cuore del sistema è un motore di conservazione delle prestazioni che cattura tutte le sfumature e le emozioni del materiale originale". Quindi, nonostante il volto di un attore venga sostituito, la sua interpretazione originale verrà preservata, solo ci saranno movimenti delle labbra corretti per una lingua straniera. La società ha condiviso alcuni esempi di ciò di cui è capace lo strumento TrueSync sul suo sito web e Tom Hanks sembra parlare un giapponese impeccabile in Forrest Gump.

Tuttavia, c'è ancora qualcosa di strano, in queste clip. Non sembrano così naturali come la società afferma, e la tecnologia dietro di esse è comunque ancora agli inizi. Persino aziende come la Disney stanno lavorando per migliorare la qualità della tecnologia deepfake in modo che sia presto abbastanza buona per ciò che Hollywood richiede. La domanda più grande è se questo approccio distragga o meno rispetto alle opzioni che abbiamo ora per rendere un film accessibile a un pubblico più ampio, e se valga il costo aggiuntivo di aggiornare un intero film di due ore.

 

Fonte: gizmodo.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail