Fastweb

iCloud, rubate foto di attrici pubblicate online

Google Web & Digital #google #privacy Come difendere i dati personali su Google La società di Mountain View offre molti servizi gratuiti in cambio del libero accesso ai propri dati personali. Ecco gli strumenti di difesa più efficaci
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
iCloud, rubate foto di attrici pubblicate online FASTWEB S.p.A.
Jennifer Lawrence in American Hustle
Web & Digital
Tra le più colpite Jennifer Lawrence della quale sono comparsi alcuni scatti senza veli. Fbi e Apple a caccia dei responsabili

Foto nude o erotiche di attrici, vip, modelle e cantanti su iCloud (il sistema Apple che permette di archiviare dati e foto online) rubate da un hacker e comparse su 4chan, Reddit, Twitter e vari altri siti. Nel mirino almeno 100 personaggi tra cui Jennifer Lawrence (tra le più colpite), Kate Upton, Kirsten Dunst, Kim Kardashian, Rihanna, Victoria Justice, Ariana Grand, Avril Lavigne, Rihanna e Winona Ryder.

Solo di Jennifer Lawrence, la prima a denunciare la violazione, sono stati rubati almeno 60 scatti privati e alcuni video che la mostrano in costume da bagno o completamente nuda. Alcune foto sono state scattate dall' attrice stessa, altre da qualcun altro. La sua portavoce ha confermato che le foto sono reali e sono state rubate dall'account iCloud dell'attrice:  "E' una violazione palese della privacy. Le autorità sono state informate e perseguiranno chiunque posti foto rubate di Jennifer Lawrence", si legge in una nota.

Alcune attrici, come Ariana Grande, hanno fatto sapere via Twitter che le foto sono false, mentre Mary Elizabeth Winstead ha confermato che le foto sono vere ma sono state cancellate un anno fa dal suo account.

Fbi e Apple sono impegnati a tutto campo nella caccia agli autori della vasta operazione di hackeraggio. "Affrontiamo la privacy degli utenti in modo molto serio e stiamo indagando attivamente su questa informazione", ha sottolineato la portavoce della Apple, Natalie Kerris. "Siamo al corrente delle accuse sull'hackeraggio e sulla diffusione illegale di materiale di persone di alto profilo e stiamo affrontando la questione", ha assicurato al Los Angeles Times la portavoce dell'Fbi, Laura Eimiller. 

Apple assicura che l'operazione di hackeraggio è stata frutto di azioni mirate singolarmente, e non di una più generale violazione di Cloud: "Abbiamo scoperto che alcuni account di celebrities erano stati compromessi da attacchi molto mirati su nomi, password  domande di sicurezza, una pratica diventata anche troppo comune. In nessuno dei casi abbiamo invece scoperto infrazioni dei sistemi di Apple, come Icloud o Find my iPhone".

2 settembre 2014

La Redazione

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #icloud #apple #privacy #hacker

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.