IBM SyNAPSE, il microchip che funziona come il cervello umano

IBM SyNAPSE, il microchip che funziona come il cervello umano

Il nuovo microprocessore ha 1 milione di neuroni, 256 milioni di sinapsi e 4.096 nuclei neurosinaptici, il tutto ad una potenza di 70mW
IBM SyNAPSE, il microchip che funziona come il cervello umano FASTWEB S.p.A.

Ci sono stati notevoli cambiamenti da quando l’IBM ha svelato il suo primo prototipo di SyNAPSE: il chip ispirato al funzionamento del sistema nervoso umano.  Il nuovo SyNAPSE chip ha infatti 1 milione di neuroni, 256 milioni di sinapsi e 4.096 nuclei neurosinaptici, il tutto ad una potenza di 70mW. Il massimo quindi per permettere ai device di processare dati in parallelo come il cervello umano.

L’elaborazione veloce dei dati è sempre stata direttamente proporzionale al consumo di energia ma oggi IBM rompe il paradigma con questo nuovo progetto. Per capire meglio il ridotto consumo di energia, l’azienda spiega che il nuovo SyNAPSE ha bisogno della stessa energia necessaria ad un apparecchio acustico per funzionare.
Per questo il nuovo chip rappresenta un elemento in grado di rivoluzionare il mercato attuale dei processori. A supportare questa tesi, l’IBM ha inoltre creato un nuovo linguaggio di programmazione ed un programma di educazione chiamato SyNAPSE University.

Non è difficile immaginare un futuro in cui si avranno i benefici di questa nuova tecnologia come portatili che non si surriscaldano in mano o smartphone in grado di durare diversi giorni.

8 agosto 2014

Fonte: engadget.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail