IBM investe 3 miliardi di dollari in Internet delle Cose

IBM investe 3 miliardi di dollari in Internet delle Cose

L'obiettivo è raccogliere e analizzare i dati provenienti dai dispositivi connessi, dagli smartphone alle lavatrici smart, per creare una banca dati cloud
IBM investe 3 miliardi di dollari in Internet delle Cose FASTWEB S.p.A.

IBM punta sull'Internet delle Cose: l'azienda ha annunciato la creazione di una unità sulla quale investirà 3 miliardi di dollari in 4 anni. L'obiettivo della nuova divisione sarà raccogliere e analizzare i dati provenienti dai dispositivi connessi, dagli smartphone alle lavatrici smart, per creare una banca dati cloud.

Secondo IBM il 90% di tutti i dati che sono generati da telefoni, tablet, auto connesse e altri elettrodomestici smart non è mai stato analizzato o preso in considerazione. Ecco perché la compagnia ha deciso di sfruttarne il potenziale creando una divisione per l'Internet delle Cose e un database basato su internet che raccoglierà questi dati e sarà a disposizione degli sviluppatori. Al progetto lavoreranno oltre 2mila fra consulenti, ricercatori e sviluppatori.

Intanto IBM ha stretto una collaborazione con The Weather Company, società che si occupa di previsioni meteo, che sfrutterà i dati provenienti da aerei, droni, edifici e smartphone per fare micro-previsioni. Anche questi dati saranno analizzati nel database appena creato da IBM per l'Internet delle cose. 

31 marzo 2015

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail