Fastweb

I migliori siti e le app per viaggiare low cost

ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
I migliori siti e le app per viaggiare low cost FASTWEB S.p.A.
Scambiocasa.it
Web & Digital
Il web può essere una miniera d'oro se si cerca un modo per viaggiare low cost. Ecco i migliori siti e le migliori app del momento

Per molti le vacanze resteranno un sogno (o un miraggio, a seconda del punto di vista) anche quest'anno. La crisi continua a far sentire i propri effetti e, con la disoccupazione ancora in crescita, sono molti gli italiani che dovranno rinunciare a partire nel corso delle vacanze estive. Ingegnandosi e sfruttando la Rete, però, resta ancora qualche residua possibilità di organizzare un viaggio low cost.

Navigando su Internet (magari con l'aiuto di qualche app sviluppata ad hoc) sarà possibile trovare un alloggio a prezzi modici o addirittura gratuitamente. Certo, non sarà come soggiornare all'Hiltono o al Ritz, ma con un po' di spirito di adattamento si può fare il viaggio che si programmava da tempo e sempre rinviato a causa della mancanza di fondi.

Viaggiare gratis (o quasi) con il web

  • Scambio casa. Si tratta di una delle soluzioni preferite dai vacanzieri low cost. Non importa che si voglia visitare una grande metropoli o un piccolo paesino di montagna: basta navigare tra i vari portali dedicati allo scambio di abitazione e trovare la soluzione più adatta alle proprie necessità. Molto semplice il principio alla base del meccanismo: tu mi dai la tua casa a Londra (o New York, o Madrid) e vieni nella mia a Milano (o Firenze, Roma, Napoli), con uno scambio reciproco gratuito. Nel budget di viaggio, il costo per l’alloggio è azzerato e si può risparmiare molto anche sulle altre voci di spesa. Lo scambio di casa resta la soluzione preferita da molti per i vantaggi innegabili che offre: la possibilità di viaggiare in giro per il mondo senza dover rinunciare alle comodità che solo un'abitazione – seppur non la nostra – sa offrire.

 

Behomm, portale per lo scambio di casa

 

  • Lo scambio di casa nasce a metà degli anni '50 in Europa e da allora ha fatto moltissimi passi in avanti. Sul web, ad esempio, si contano decine di portali dedicati a questa forma di “baratto vacanziero”: alcuni generici, mentre altri hanno preferito concentrarsi su specifiche nicchie di mercato. Portali come ScambioCasa.com, HomeLink e HomeforHome permettono di cercare un'abitazione in tutte le più note destinazioni turistiche del mondo e non solo: basta effettuare una ricerca nella città che si desidererebbe visitare e sperare di trovare qualcuno disposto a fare lo scambio di casa. Dall'altro lato portali quali Behomm, Ivhe e Love Home Swap offrono servizi dedicati a clientela di nicchia. Il primo, ad esempio, si focalizza su architetti e designer che vogliono visitare abitazioni di colleghi in giro per il mondo; il secondo è specializzato nello scambio di seconde case in località di villeggiatura; il terzo è il servizio più chic per lo scambio di case, per chi è alla ricerca di una casa da favola nei posti più belli del mondo.

 

 

  • Bed and breakfast e ostelli. Se si volesse optare per una sistemazione alberghiera senza voler spendere però troppo restano due possibilità: un bed and breakfast o un ostello. Mentre la prima opzione è più adatta per famiglie e chi viaggia con bambini a seguito, l'ostello resta la scelta preferita da ragazzi alla ricerca di una sistemazione economica dove dormire. Anche in questo caso il web può essere di grande aiuto nella ricerca di una sistemazione adeguata alle proprie necessità e alle proprie tasche. Molti i portali cui rivolgersi nel caso si cerchi un b&b: da bed-and-breakfast.it a BnBGenius, passando per bedandbreakfast.com e bedandbreakfast.it sarà semplice trovare una sistemazione in una qualsiasi città italiana o nelle maggiori città europee. Stesse modalità per gli ostelli: il viaggiatore low cost potrà optare per Hostel World (anche sul mobile), la piattaforma per smartphone e tablet WeHostels, HostelBookers (anche su cellulare) e Hostels.

  • AirBnB. Tra le più recenti tendenze in fatto di viaggi low cost. AirBnB nasce nell'agosto del 2008 dalla mente di tre studenti californiani alla ricerca di un modo per far fruttare al meglio la stanza libera del loro appartamento. Oggi è uno dei più grandi portali turistici al mondo e dà la possibilità a privati di affittare a turisti stanze o interi appartamenti. In questo modo si ha la possibilità di trascorrere il periodo di vacanza in una sistemazione “casalinga”, senza la necessità di dover mettere a disposizione la propria abitazione e, soprattutto, a prezzi molto più bassi rispetto ad un albergo.

  • Custode estivo. Dagli Stati Uniti, invece, si sta lentamente diffondendo una nuova tendenza che permette di soggiornare in una città a propria scelta in maniera completamente gratuita. Ci si iscrive a portali come Mind my house o Trusted house sitters e ci si candida a diventare, per l'appunto, un house sitter. In pratica, in cambio dell'alloggio gratuito si dovrà fare da guardiano dell'abitazione mentre i padroni di casa sono in vacanza, pulendola, innaffiando piante, svuotare la cassetta della posta o avere cura degli animali domestici. Nulla di troppo impegnativo, insomma. E, soprattutto, con una spesa nettamente inferiore a quello che si potrebbe spendere andando in hotel o bed and breakfast. Si tratta di un'usanza ancora poco diffusa in Italia, anche se è possibile trovare ugualmente mete nel nostro Paese

 

 

  • Couchsurfing. Se ci si sa accontentare, è la forma più gettonata per soggiornare gratuitamente in giro per il mondo. A metà tra servizio alberghiero online e social network, il couchsurfing (letteralmente “navigazione sui divani”) è un servizio di scambio ospitalità nel quale gli utenti mettono a disposizione un letto – o un divano – dove dormire gratuitamente per una o più notti. Per trovare qualcuno disposto ad offrire un divano – o qualcosa di più – sul quale riposare qualche ora nel corso, magari, di un road trip basta iscriversi al portale Couchsurfing.org o utilizzare l'applicazione per sistemi iOS e Android

 

 

Spostarsi gratis (o quasi) con il web

 

 

La spending review vacanziera può riguardare anche altri aspetti del viaggio. Come, ad esempio, gli spostamenti. Oltre ai portali per scovare voli low cost si sta diffondendo una nuova tendenza: quella del car pooolig applicata agli spostamenti “vacanzieri”. Spulciando tra le offerte di portali come BlaBlaCar, YouTrip e Avacar si troverà quasi sicuramente un passaggio a basso costo verso la meta delle vacanze, senza doversi necessariamente limitare al territorio italiano. Sfruttando le proprie doti organizzative (e sperando in una buona dose di fortuna) si riuscirà a trovare le coincidenze necessarie per arrivare un po' ovunque.

Mai abbassare la guardia

Il web, ed è un fatto acclarato e noto a tutti, può riservare moltissime sorprese. La maggior parte di queste sono, solitamente, positive. Scegliendo accuratamente il B&B o l'abitazione dove si vuole soggiornare (leggendo le recensioni e i feedback degli altri utenti, ad esempio), la vacanza low cost organizzata sul web potrebbe trasformarsi in una delle migliori mai fatte. Bisogna, però, porre sempre la massima attenzione e seguire alcuni piccoli accorgimenti, validi per AirBnB e qualunque altro portale che permette di affittare o condividere l'abitazione di qualcun altro.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #i migliori siti e le app per viaggiare low cost

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.