Fastweb

Steve Jobs, personaggio da libri

ios 13 Web & Digital #wwdc 2019 #ios 13 WWDC 2019, da iOS 13 ad iPadOS, tutte le novità presentate da Apple Apple ha presentato alla WWDC 2019 la nuova versione di iOS 13, iPadOS, macOS, watchOS e tvOS: ecco cosa cambia
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Steve Jobs, personaggio da libri FASTWEB S.p.A.
Steve Jobs, fondatore e CEO di Apple
Web & Digital
È stato uno degli uomini più influenti dell’ultimo mezzo secolo, sicuramente uno dei due più importanti per l’informatica moderna. Scopriamo chi era Steve Jobs grazie ai libri sulla sua vita

 

Sarà per la sua vita avventurosa, sarà per il suo carisma e la sua verve, sarà perché è stato uno degli uomini simbolo degli anni a cavallo tra i due secoli, sarà perché è scomparso troppo presto. Oppure sarà per la combinazione di questi e altri fattori. Fatto sta che Steve Jobs è uno dei personaggi moderni che può vantare il maggior numero di libri scritti sulla propria vita. Facendo una rapidissima ricerca in Amazon.com si scopre che ci sono ben 9.236 titoli (tra i libri in brossura, rilegati, ebook e audiolibri) che fanno riferimento al fondatore ed ex CEO di Apple. Ce n’è, insomma, per riempire una vera e propria biblioteca, tra autobiografie, biografie ufficiali e non ufficiali, tra racconti “dall’interno” di come era la Apple ai tempi di Jobs e di come le altre società potrebbero applicare il cosiddetto metodo-Jobs al loro business.

Quando si parla di Steve Jobs e della sua vita, c’è un solo libro tra gli oltre 9.000 che può fregiarsi dell’articolo determinativo davanti ed essere quindi definito il libro sulla vita di Steve Jobs. Si tratta di Steve Jobs, scritto dal CEO dell’Aspen Institute Walter Isaacson. Isaacson venne scelto dallo stesso Jobs come suo biografo ufficiale nel 2009, quando la sua malattia era ormai agli sgoccioli. Steve non si intromise mai nel lavoro di stesura portato avanti da Isaacson (autore anche delle biografie di Albert Einstein e Benjamin Franklin), ma volle comunque dare il suo contributo nella realizzazione grafica della copertina (e bisogna ammettere che la mano di Jobs si nota anche in questo piccolo particolare del libro). Isaacson, nonostante i difficili momenti che si trovò ad affrontare (come possono essere difficili quei momenti da passare fianco a fianco con i familiari di un uomo che sta per morire), è riuscito nell’impresa di scrivere un libro che ci restituisce per intero la figura di Steve Jobs, con tutti i suoi alti e i suoi bassi, con i suoi colpi di genio e le sue manie di grandezza. Insomma, la vita di Jobs con tutte le sue contraddizioni. Ma Isaacson ha anche scritto un libro in perfetto stile Apple: chiaro, elegante e conciso abbastanza per essere definito l’iBio per eccellenza.

 

Nei mercatini di Berlino capita di fare strani incontri, come ad esempio un libro su Steve Jobs risalente probabilmente agli anni ‘80

 

Ma si sa, per ogni biografia ufficiale che viene edita ce ne sono a decine di non ufficiali. Come ad esempio iCon di Jeffrey S. Young e William L. Simon, un libro tutt’altro che gradito allo stesso Jobs (tanto che tutti i libri della John Wiley & Son, la casa editrice del libro, vennero banditi dall’App Store). Oppure iJobs dell’italianissimo Riccardo Bagnato, edito quando Jobs era già morto.

Ma la letteratura su Steve Jobs, come già accennato, è sterminata o quasi. Non ci sono, infatti, solo delle biografie più o meno ufficiali in questa grande libreria. Ci sono anche libri che provano a raccontarci cosa fosse lo stile Jobs e cosa volesse dire lavorare al suo fianco. È quello che fa, ad esempio, Ken Segall nel suo Simply Apple. Segall è stato per anni uno dei più stretti collaboratori di Steve Jobs e ci racconta da questa posizione privilegiata come il fondatore di Apple riuscì nella disperata impresa di risollevare le sorti della sua società. Puntando con forza sulla semplicità, per l’appunto. O, ancora, libri che tentano di esplorare la psicologia e la mente di Jobs, come fa Leander Kahney nel suo Nella testa di Steve Jobs.

Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti. E, dato che il Natale si avvicina, potrebbe essere una bella idea regalare a un amico un libro su uno degli uomini più influenti degli ultimi cinquant’anni.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #steve jobs #biografie #libri #apple

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.