Silicon Valley studia nuovi sistemi per tutelare la privacy degli utenti

I colossi della Silicon Valley sfidano le autorità Usa con nuovi sistemi di tutela della privacy

Google, Facebook e Snapchat starebbero sviluppando nuove tecnologie per proteggere i dati sensibili dei loro utenti
I colossi della Silicon Valley sfidano le autorità Usa con nuovi sistemi di tutela della privacy FASTWEB S.p.A.

Dopo il caso Fbi-Apple i colossi della Silicon Valley sono pronti a sfidare il governo statunitense sulle questioni di privacy e sicurezza. Ecco che Google, Facebook e Snapchat starebbero sviluppando nuove tecnologie per proteggere i dati sensibili dei loro utenti. Si tratterebbe di un nuovo capitolo della battaglia tra l'amministrazione Obama e le maggiori società hi-tech statunitensi. 

Lo ha rivelato il giornale americano Guardian online, secondo cui i progetti delle multinazionali potrebbero entrare in conflitto con le autorità Usa, già impegnate nel braccio di ferro con la Apple per lo sblocco dell'iPhone del killer di San Bernardino.

Tra le più attive ci sarebbe Facebook. Il social di Mark Zuckerberg sarebbe pronto, già nel giro di qualche settimana, a proteggere con un sistema di crittaggio anche le chiamate vocali sul servizio di chat WhatsApp, mentre Google sta lavorando per potenziare la privacy delle sue email

14 marzo 2016

La Redazione
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail