Fastweb

I 3 modi migliori per monitorare il tuo sonno

Lavorare con lo smartphone Smartphone & Gadget #app #produttività Quali applicazioni usare per migliorare la produttività Vuoi migliorare il tuo rendimento a lavoro? Desideri concentrarti e dare il massimo? Esistono diverse applicazioni che possono aiutarti a raggiungere questo obiettivo. Ecco le soluzioni per te
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
I 3 modi migliori per monitorare il tuo sonno FASTWEB S.p.A.
come monitorare il sonno
Web & Digital
Come tener traccia del tuo sonno per migliorarne la qualità

Trascorriamo circa un terzo delle nostre vite dormendo, eppure molti di noi sanno molto poco di come dorme. Se stai dormendo le necessarie 7 ore ogni notte ma ti senti ancora stanco, probabilmente non stai dormendo bene.

Migliorare il sonno migliora in definitiva la vita. Quindi, invece di tentare di indovinare quante ore stai riposando o di chiederti se sei sonnambulo e hai girato tutta la notte, puoi collezionare dati precisi tenendo traccia del tuo sonno. Esploriamo i molti modi in cui puoi farlo.

Usa il tuo telefono

Sebbene sia sempre una buona idea lasciare la tecnologia fuori dalla camera da letto, comunemente, il telefono si carica sul comodino durante il sonno. E probabilmente ha anche sostituito la sveglia.

Se stai già dormendo con il tuo telefono, usalo anche per monitorare il sonno.

App per dormire

Esistono diverse app che utilizzano l'accelerometro o le onde emesse dal telefono per rilevare i movimenti. Tutto quello che devi fare è posizionare il telefono sul materasso accanto a te.

Ogni mattina sarai in grado di vedere per quanto tempo hai dormito e quanto ti sei mosso durante il sonno, il che può indicare che non è abbastanza profondo per essere davvero riposante.

Le nostre app preferite per il rilevamento del sonno sono SleepScore (Android e iOS), Sleep Cycle (Android e iOS) e Sleep Time (Android e iOS).

iPhone

L'iPhone (così come altri dispositivi iOS) utilizza un approccio diverso per misurare il tuo sonno.

Nell'app Orologio, la funzione "Sonno" ti consente di impostare la tua ora per andare a letto e quella per svegliarsi. Una volta impostato, il telefono ti avviserà quando è ora di andare a letto per ottenere la quantità di sonno desiderata.

Con questa funzione abilitata, il tuo telefono presta attenzione a quando smetti di usarlo di notte e quando lo riprendi al mattino per approssimare il numero di ore che hai dormito. Puoi vedere quei dati nella sezione "Analisi del sonno" dell'app Salute.

Sebbene le app siano un ottimo modo per il rilevamento del sonno, non sono la soluzione perfetta. Possono fornire dati non corretti perché confuse dal movimento del materasso (se si dorme con un partner), il telefono può cadere dal letto e possono anche causare il surriscaldamento del telefono se è sotto lenzuola e coperte.

Fitness Tracker

Per avere un'idea migliore di quanto (e come) dormi - per quanto tempo stai dormendo in fase REM o se ti muovi molto mentre stai sonnecchiando - puoi usare un fitness tracker.

Molti di questi dispositivi sono già equipaggiati per monitorare il sonno. Diversi modelli Fitbit, Apple Watch, Motiv Ring e altri, monitorano l'efficienza del sonno misurando i movimenti durante la notte.

Tuttavia, è giusto tener presente che poiché questi dispositivi non sono progettati specificamente per il sonno, è consigliabile ricontrollare la loro accuratezza. Ad esempio, secondo uno studio del 2012 (e una recente causa), l'actigrafo del Fitbit sovrastima il sonno di 67 minuti, il che è piuttosto significativo.

Per assicurarti che il tuo fitness tracker non stia sottovalutando o sopravalutando il tempo in cui hai dormito, usa un'app per essere sicuro, o il buon vecchio metodo di ricordare quando sei andato a dormire.

Letti e sensori intelligenti

Se si è intenzionati a tracciare il proprio sonno, provate un materasso intelligente o un sensore di sonno dedicato, ad esempio l'iFit Sleep HR o Eight Sleep Tracker.

I sensori si adattano sotto o sopra il materasso esistente per tracciare i movimenti, oltre a frequenze cardiache e respiratorie. Usano questi dati per dirci quanto tempo ci serve per addormentarci e per quanto tempo abbiamo trascorso in ogni ciclo di sonno per tutta la notte.

I materassi intelligenti fanno le stesse cose, ma spesso includono anche modalità di riscaldamento e raffreddamento e altre caratteristiche premium.

Invece di avere un fitness tracker in grado di svolgere una doppia attività, il vantaggio principale di un tracker dedicato è la precisione. Il beneficio secondario è quello di non dover indossare un braccialetto nel sonno o preoccuparsi che si scarichi durante la notte.

Compilare i dati

Raccogliere tutti questi dati del sonno è utile solo se effettivamente li si utilizza. Dopo diverse notti di monitoraggio del sonno, ti ritroverai con informazioni su quanto sonno "profondo" o "leggero" stai ricevendo, con quale frequenza ti muovi o ti svegli, il tempo trascorso in ogni ciclo di sonno o - in alcuni casi - quanto russi.

Sfortunatamente, la maggior parte delle app per il sonno e i tracker del fitness non ti danno molti consigli su come apportare modifiche alle abitudini di sonno basate su quei dati.

Ecco alcune cause di problemi di sonno comuni:

Se non stai coprendo il numero di ore che ti servono: è il momento di modificare l'orario in cui andare a letto o di sveglia.

Se stai dormendo, ma non stai dormendo molto profondamente: potrebbe significare che la tua camera da letto è troppo calda o fredda, o che hai bisogno di ridurre la caffeina o l'alcol. Potresti anche avere problemi di sonno "nascosti", come l'apnea notturna o l'insonnia, che dovresti far controllare da un medico.

Se ti svegli molto di notte o ti giri e rigiri nel letto: potrebbe significare che stai dormendo in un letto troppo caldo, che la caffeina o l'alcol interferiscono con il sonno, o che sei stressato.

Le app e i sensori possono aiutarti a capire cosa sta succedendo mentre dormi, ma non sono dei sostitutivi per una visita dal dottore. Se ti svegli esausto ogni mattina o hai problemi a rimanere sveglio durante il giorno, vale la pena fare un controllo per scoprire se vi sono eventuali problemi di fondo.

22 novembre 2018

Fonte: cnet.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #wearable #app #sonno #salute

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.