Fastweb

Hi-matic, l’hotel self service

Come rendere il tuo WiFi sicuro Internet #internet #wireless Come proteggere la rete wireless Le reti WiFi rappresentano, in molti casi, l’anello debole della propria rete casalinga (LAN, Local Area Network). Ecco alcuni consigli su come proteggerla dagli attacchi esterni
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Hi-matic, l’hotel self service FASTWEB S.p.A.
Hi-matic, l’albergo completamente automatizzato
Web & Digital
Si trova a Parigi ed è completamente automatizzato

Al posto del receptionist c’è uno schermotouchscreen dove digitare il proprio codice di prenotazione. Per cibi e bevande il bar lascia posto ai distributori automatici. Non siamo in una versione “riveduta e corretta” di “Ritorno al futuro”, ma all’Hi-matic, un hotel parigino, dove tutto è rigorosamente fai da te.

Qualsiasi oggetto della struttura è tecnologico: una volta entrati, si accede alla stanza prenotata. L’albergo dispone di 42 camere, tutte dotata di iPad e wi-fi. L’innovazione è evidente in ogni dettaglio: i letti, ad esempio, possono essere arrotolati su se stessi, dando vita a un divano adatto a tutte le esigenze. Le stanze sono delle cabine dal design molto ricercato, ma al tempo stesso essenziale.
La vena tech va di pari passo con la vocazione ecologica dell’hotel: appendiabiti e cestini sono realizzati con materiali riciclati, le luci sono a risparmio energetico, le pareti sono dipinte con vernici ecologiche e i cibi rigorosamente bio. Sono disponibili per gli ospiti dell’albergo anche biciclette in affitto per fare il giro della città. Tutta questa “esplosione” di tecnologia e sostenibilità ha, ovviamente, un costo: dai 139 ai 169 euro a notte, per la precisione.

L’Hi-matic Hotel di Parigi si ispira allo Yotel, albergo robotizzato nel cuore di New York, dove addirittura dei robot prendono i bagagli degli ospiti per sistemarli in camera. È possibile, poi, registrarsi autonomamente a qualsiasi ora del giorno e della notte.  
Sicuramente essere accolti da un robot sacrifica l’aspetto relazionale, comunque importante quando si è fuori casa. Ma, una volta tanto, può valere la pena fare un’esperienza diversa e ammirare questi piccoli gioielli di efficienza e innovazione, anche solo per una notte. 


26 agosto 2012

Chiara Del Priore Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #hotel #robot #ipad #wifi #ecologia

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.