Hangouts Chat, competitor di Slack, esce dalla fase beta

Hangouts Chat esce dalla fase beta e diventa disponibile per le aziende

Hangouts Chat si pone come principale alternativa a Slack, Microsoft Team, Stride e altri progetti simili
Hangouts Chat esce dalla fase beta e diventa disponibile per le aziende FASTWEB S.p.A.

Hangouts Chat, ovvero il sistema di Google per la comunicazione sul posto di lavoro, è ora disponibile a tutti e diventerà parte del cuore di G Suite. Hangouts Chat è stato annunciato per la prima volta al Google Cloud Next 2017 assieme a Hangouts Meet. Mentre Meet divenne subito disponibile al pubblico, però, Chat entrò in una fase di preview ad invito. Ora, Google lancia Chat a tutti gli utenti di G Suite, che potranno utilizzarlo appena sarà disponibile, entro al massimo sette giorni (quindi se non lo vedete, non disperate).

Nelle intenzioni, Hangouts Chat dovrebbe porsi come principale competitor di Slack, Microsoft Team e altri progetti simili. Da quando Google ha annunciato il progetto, anche Atlassian si è unita al gruppo, lanciando Stride. Come i suoi competitor, anche Chat sarà disponibile sia sul web che per iOS e Android.

Tutte queste aziende stanno essenzialmente insistendo sullo stesso tema portante, ma tutte ci mettono del loro. Google, ad esempio, dà grossa enfasi all'intelligenza artificiale. Il migliore esempio è probabilmente il bot @Meet, che aiuta a schedulare i meeting, e il bot @Drive che avverte quando si ricevono o vengono richiesti files dai propri documenti.

Chat attualmente supporta 28 lingue e ogni istanza può contenere fino ad 8000 membri. Quello che è interessante, è che Google ha già sviluppato alcuni ecosistemi interni per i suoi partner in modo tale da metterli in grado di integrare il servizio di messaggistica con propri bot. Questi includono Xero, RingCentral, UberConference, Salesforce, Zenefit e Kayak. Ed anche Giphy.

Gli svilupatori potranno costruire il proprio bot ed integrarlo ai propri servizi di Chat. Profonde interazioni con i prodotti di Google sono ovviamente parte fondamentale di Chat. Queste includono l'abilità di far partire video conferenze con Hangout Meet direttamente da Chat, o modificare e creare documenti con Docs e Drive.

Hangouts Chat si sta inserendo in un campo già decisamente affollato. Certo, c'è ancora spazio per crescere, ma molte aziende hanno già piazzato i propri prodotti. Il vantaggio di Google, ovviamente, è che Chat è parte integrante di G Suite, quindi tutte le aziende che già pagano per questi servizi, non dovranno pagare qualcosa in più.

Gli utenti che vogliono utilizzare Hangouts sui propri smartphone devono sapere che questo lancio aggiunge ulteriore confusione tra i servizi di messaggistica di Google da utilizzare. La posizione di Google in merito è chiara: Duo e Allo sono le uniche applicazioni di videochat e di testo per i privati, mentre Meet e Chat di Hangouts sono i loro equivalenti dal punto di vista aziendale. Allo, però, non ha mai preso piede e Hangouts vive felicemente su milioni di smartphone.

Per quanti riguarda il resto di G Suite, Google ha annunciato oggi il lancio di un servizio di pianificazione intelligente che aiuta a trovare una comoda sala riunioni per i meeting, e l'arrivo di Quick Access su Docs, che utilizza la tecnologia di machine learning per riportare a galla i files che stiamo cercando. Simile alla funzione Quick Access già presente su Drive.

1 marzo 2018

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail