Fca assume hacker per testare la sicurezza delle auto connesse

Hacker assunti da Fca per testare la sicurezza delle sue auto connesse

L'azienda sarebbe disposta a corrispondere pagamenti tra i 150 e i 1.500 dollari ogni volta che verrà scoperta una criticità nella sicurezza delle sue auto connesse
Hacker assunti da Fca per testare la sicurezza delle sue auto connesse FASTWEB S.p.A.

Il modo migliore per stanare gli hacker è assumere altri hacker. È una pratica spesso usata dalle grandi aziende della Silicon Valley e che sembra essere stata adottata anche da Fca. Da tempo interessata ad auto sempre più connesse, l'azienda ha deciso di assumere hacker buoni per vagliare la sicurezza dei suoi prodotti.

Secondo il giornale economico statunitense Wall Street Journal, il compito di questi pirari informatici sarà quello di provare ad assumere il controllo di vetture Jeep.

Secondo le indiscrezioni il programma introdotto da Fca porterà a pagamenti tra i 150 e i 1.500 dollari ogni volta che sarà scoperta una falla nella cybersicurezza dei suoi veicoli. Ovviamente previo avvertimento da parte di questi hacker buoni.

13 luglio 2016

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail