Ecco le batterie del futuro

Grazie al silicio le batterie avranno un'autonomia sei volte maggiore

La scoperta, importante nell'ottica della diffusione delle auto elettriche, renderà molto più comodo l'utilizzo dei dispositivi mobili
Grazie al silicio le batterie avranno un'autonomia sei volte maggiore FASTWEB S.p.A.

Un gruppo di ricercatori dell'istituto Helmholtz-Zentrum Berlin fur Materialien und Energie (HZB), ha scoperto che sostituire la grafite con il silicio all'interno delle batterie agli ioni di litio, consentirebbe un'autonomia sei volte maggiore. Questo significherebbe che si potrebbero caricare i propri dispositivi e smettere di pensare alla presa elettrica per circa una settimana. Una scoperta sicuramente importante nell'ottica della diffusione delle auto elettriche.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Acs Nano nella quale gli esperti hanno messo in evidenza che è possibile sostituire gli elettrodi in grafite con quelli in silicio. Questi ultimi sono infatti capaci si assorbire e conservare grandissime quantità di litio. Il problema è che la migrazione degli ioni distrugge la struttura cristallina del silicio,  col rischio di triplicare il volume e creare importanti sollecitazioni meccaniche. La soluzione, hanno scoperto gli studiosi, è nello spessore: le pellicole in silicio molto esili, nell'ordine di 20 nanometri, bastano infatti ad assorbire il maggior quantitativo possibile di litio. 

10 agosto 2016

La Redazione
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail