Ricerca Google

Google riconosce le canzoni canticchiate a voce

Avete un ritornello nella testa ma non sapete il titolo della canzone? Fischiettatela a Google e lui ve lo dirà
Google riconosce le canzoni canticchiate a voce FASTWEB S.p.A.

Oltre un miliardo di persone ogni giorno utilizzano la ricerca di Google, ha affermato la società. E nonostante il software abbia ormai più di 20 anni, ogni giorno ci sono ricerche che Google non ha mai visto prima. Per stare al passo con queste ricerche in continua evoluzione, le fonti di informazioni e i modi per presentare i risultati, Google deve sfruttare la potenza dell'Intelligenza Artificiale. La scorsa settimana, la società ha annunciato una serie di aggiornamenti che possono rendere la ricerca più facile da usare, e il più interessante di questi è una nuova funzione sul riconoscimento musicale disponibile da oggi.

Di base, funziona come Shazam o Soundhound per l'identificazione delle canzoni, tranne per il fatto che non è necessario riprodurre la musica. Potete semplicemente canticchiarla, fischiettarla o cantare da 10 a 15 secondi dopo aver toccato l'icona del microfono nella barra di ricerca del telefono e aver detto "cos'è questa canzone" o "cerca questa canzone".

L'algoritmo di apprendimento automatico identificherà potenziali corrispondenze, anche se magari non avete usato la giusta tonalità. I risultati verranno forniti in base alla melodia che avete canticchiato e potrete scegliere la migliore corrispondenza.

Google ha inoltre annunciato un nuovo algoritmo di ortografia per correggere eventuali errori nelle stringhe di ricerca, nonché la possibilità di indicizzare singoli passaggi specifici dalle pagine web. Se state cercando, ad esempio, come utilizzare una funzionalità della fotocamera del vostro nuovo dispositivo, e magari il risultato è sepolto all'interno di una recensione di 4.000 parole, Google sarà in grado di trovare meglio queste risposte.

La società ha anche condiviso gli aggiornamenti sui risultati di Google Maps: sta portando una funzione di "presenze dal vivo" a milioni di luoghi, in modo da poter dire quanto è pieno un ristorante in tempo reale. Il sistema aggiunge anche dettagli sulle precauzioni per la salute e la sicurezza che le aziende stanno adottando durante la pandemia, nonché la possibilità imminente di visualizzare ulteriori informazioni su un'azienda all'interno dell'ambiente AR Live View.

Gran parte delle altre novità di Google si stanno muovendo dietro le quinte. L'azienda ha utilizzato, ad esempio, la sua tecnologia di prenotazione ai ristoranti, Duplex, per ottenere informazioni aggiornate sugli orari di apertura e sui giorni di lavoro, per mantenere accurate le informazioni di Maps. La società sta anche continuando a lavorare sui risultati degli argomenti secondari per fornire informazioni sulle ricerche che possano essere anche trasversalmente rilevanti.

Fonte: engadget.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail