Ads transparency Spotlight

Google lancia un'estensione anti-ad per Chrome

L'ultima estensione di Google Chrome mostra dati dettagliati sugli inserzionisti e il tracciamento degli annunci
Google lancia un'estensione anti-ad per Chrome FASTWEB S.p.A.

Google ha rilasciato un'estensione di Chrome che può fornire maggiori informazioni su come essere indirizzati dagli inserzionisti. Chiamata "Ads Trasparency Spotlight", mostra il numero di annunci caricati su una pagina, gli inserzionisti e le aziende pubblicitarie presenti e i dati personali (demografici, re-marketing, interessi, posizione, ecc.) che vengono utilizzati per dispensare le pubblicità.

"La nostra nuova estensione Ads Trasparency Spotlight (ancora in versione alpha) per Chrome fa parte della nostra iniziativa in corso per offrire alle persone un maggiore controllo sui dati utilizzati per personalizzare gli annunci", ha scritto Google nella descrizione.

Google osserva che questa versione iniziale mostra solo informazioni sugli annunci pubblicati da Google che hanno implementato lo "Schema di divulgazione degli annunci" di Google, e non altri annunci di terze parti. Questo schema è progettato per aiutare tutti i suoi inserzionisti a rivelare come stanno usando le tue informazioni personali, secondo la pagina Github di Google. "Con il passare del tempo, speriamo che il resto del settore includa lo schema nei propri annunci", ha affermato Google.

Oltre a mostrare le informazioni sugli annunci, l'estensione mostra "tutte le aziende e i servizi con una presenza sulla pagina", comprese le reti di distribuzione dei contenuti o le aziende che fanno analisi. Fornisce un collegamento alla politica sulla privacy di ogni azienda, mostrando come ciascuno raccoglie e memorizza i dati dell'utente. Considerate però che l'estensione potrebbe funzionare in modo diverso nelle regioni al di fuori degli Stati Uniti: molti di noi in Europa potrebbero vedere gli inserzionisti e il numero di annunci, ma non informazioni di tracciamento personali.

L'estensione fa parte di una spinta di Google per aumentare la trasparenza degli annunci e forse impedire ulteriori leggi orientate alla privacy come le leggi del GDPR dell'UE. Allo stesso tempo, Google sta cercando di sostituire l'attuale sistema di annunci da far west, eliminando gradualmente i cookie di terze parti e introducendo una nuova tecnologia di blocco in grado di filtrare gli annunci che si comportano in modo inappropriato e lasciar passare quelli buoni. Allo stesso tempo, ha introdotto una serie di modifiche a Chrome che impedirebbero agli ad-blocker di funzionare in modo efficace, al fine di aiutare i siti che fanno affidamento sulla pubblicità.

La nuova estensione è utile, ma altri servizi come Ghostery offrono informazioni più dettagliate su tracker, annunci e altre informazioni, dandoti anche la possibilità di bloccarli. Un'altra opzione è il browser Brave, che visualizza e blocca anche le informazioni sul tracker, offrendo al contempo l'accesso a più opzioni di navigazione private.

Fonte: engadget.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail