Google Cloud AutoML

Machine learning e AI più accessibili alle aziende con Google Cloud AutoML

Non servirà più necessario essere esperi di machine learning e scrivere codice perchè un semplice modello personalizzato risolverà tutti i problemi
Machine learning e AI più accessibili alle aziende con Google Cloud AutoML FASTWEB S.p.A.

Oggi, oltre 10.000 imprese usano i servizi di Google Cloud AI, incluse aziende come Box, Rolls Royce Marine, Kewpie e Ocado. Google sembra voler andare oltre e ha annunciato il lancio di AutoML Vision, un nuovo servizio che aiuterà gli sviluppatori - inclusi quelli senza competenze di apprendimento automatico - a creare modelli personalizzati per il riconoscimento delle immagini. Google pianifica di espandere questo modello di Machine Learning con il brand AutoML anche ad altri servizi come le traduzioni, i video, il riconoscimento naturale del linguaggio etc (Cloud translation, Cloud natural language, Cloud speech, Cloud video intelligence)

L'idea di base, dice Google, è quella di permettere a ognuno, in maniera virtuale, di importare le proprie immagini, caricarle (con gli appositi tag) e far si che il sistema, in automatico, crei un modello di apprendimento personalizzato. L'azienda ha detto che Disney, per esempio, ha usato questo sistema per rendere più solido il suo store online in modo che se un utente cerca prodotti legati a Saetta McQueen non ha bisogno di ricercare i prodotti che sono taggati nella descrizione con parole come "gara" o "macchina". Caricando nel sistema le immagini con una descrizione, il software impara e terminata la fase di training automaticamente è un grado di riconoscere una foto e descriverne il contenuto. 

L'intero processo, dall'importazione dei dati all'attribuzione dei tag all'istruzione del modello, funziona grazie a un'interfaccia drag&drop.

Non è un segreto che, al giorno d'oggi, è praticamente impossibile, per le aziende, assumere esperti di machine learning; c'è semplicemente troppa domanda e pochissima offerta. "L'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico sono ancora dei campi con forti barriere che richiedono competenze e risorse che poche aziende possono permettersi da sole" ha detto il chief scientist per AI/ML Fei-Fei Li di Google. "Oggi, mentre l'AI offre innumerevoli benefici alle imprese, lo sviluppo di un modello personalizzato spesso richiede esperienza e grandi risorse".

Google sostiene che AutoML sia l'unico sistema, di questo genere, sul mercato. Ad essere onesti, però, bisogna ricordare che esistono già servizi come Clarif.ai e altri, che stanno adottando un approccio simile. In effetti, i Cognitive Services di Microsoft consentiranno anche di personalizzare i modelli pre-formati per le immzgini, il riconoscimento vocale e il processo decisionale (sebbene tutti questi siano ancora in fase di preview).

Per accedere a AutoML Vision, gli sviluppatori devono richiedere l'accesso tramite apposito modulo. L'azienda non ha ancora condiviso notizie sui prezzi ma è probabile che addebiterà una commissione per la creazione dei modelli e poi un'altra per accedere al modello attraverso le API.

18 gennaio 2018

 

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail