Fastweb

Google Chrome, i trucchi e le apps per migliorarlo

BrandZ Top 100 Most Valuable Global Brands Web & Digital #brand #amazon La classifica dei brand di maggior valore nel 2019 Amazon guida la classifica dei brand di maggior valore del 2019. In seconda posizione Amazon, seguita da Google e da Microsoft
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Google Chrome, i trucchi e le apps per migliorarlo FASTWEB S.p.A.
Google Chrome, il browser più utilizzato al mondo
Web & Digital
Dalle apps del Chrome Web Store alle impostazioni sperimentali, ecco alcuni trucchi per migliorare l'esperienza d'utilizzo di Google Chrome

Tra i segreti del successo planetario di Google Chrome – capace in appena cinque anni di spodestare Internet Explorer dal trono di browser più utilizzato – ci sono sicuramente le tantissime opzioni di personalizzazione e configurazione messe a disposizione dal team di sviluppo. Mentre alcune sono visibili e facilmente accessibili, ce ne sono altre che sono tenute lontane da occhi indiscreti. Sono, infatti, opzioni sperimentali e per questo motivo non indicate a un'utenza poco esperta. La chiave di ingresso a questo giardino incantato è la stringa chrome://flags (che va inserita nella barra degli indirizzi, come fosse un qualsiasi URL), che permette di accedere a quelli che Google stessa definisce degli esperimenti.

Per non parlare, poi, delle centinaia di migliaia di apps presenti nel Chrome Web Store. Esattamente come fosse uno smartphone, nel browser di Big G possono essere installate applicazioni, che ne migliorano il funzionamento o che, semplicemente, ne arricchiscono la grafica e la dotazione di funzioni.

Grazie anche alle applicazioni per Chrome, ci sono funzioni del vostro browser di cui, fino a oggi, non se ne immaginava nemmeno l'esistenza.

1 – Collegare Chrome al proprio account Google

Molti non lo sapranno, ma collegando Chrome al proprio account Google (quello, per fare un esempio, con cui si accede alla posta elettronica di Gmail) si potrà usufruire di una lunga serie di vantaggio, primo fra tutti la sincronizzazione sul cloud di tutte le impostazioni del browser (password salvate, preferiti, cronologia, app installate e preferenze di navigazione). Quando si eseguirà l'accesso allo stesso account su un altro computer o dispositivo, Chrome mette a disposizione tutte le impostazioni salvate su questo nuovo dispositivo. Nel caso in cui si perda il computer oppure si rompa, per recuperare tutti i dati di Google Chrome, basterà effettuare nuovamente l'accesso e verranno caricati automaticamente.

 

Accedere a Google Chrome con il proprio account Google

 

Per eseguire l'accesso, si procede come segue:

1. Aprire una nuova scheda (ctrl+t)

2. Cliccare sul link accedi presente in alto a destra della finestra;

3. Inserire il nome utente e la password dell'account Google.

 

Impostazioni di sincronizzazione avanzate in Google Chrome

 

Se si intende selezionare le impostazioni o gli elementi da sincronizzare, si dovrà accedere al menu di Chrome (cliccando sul pulsante con le tre linee orizzontali, oppure inserendo la stringa chrome://settings nella barra degli indirizzi) e cliccare sul pulsante Impostazioni di sincronizzazione avanzate. Qui si potrà scegliere cosa sincronizzare e come crittografare i dati scambiati con i server Google nel corso dell'operazione.

2. Generare password

Quando ci si iscrive ad un nuove servizio web, ci si può trovare in difficoltà nel momento in cui si deve trovare una password che sia allo stesso tempo sicura e facilmente memorizzabile. Con Chrome, tutto ciò non sarà più necessario. Accedendo alle “impostazioni nascoste” tramite la stringa chrome://flags, sarà possibile attivare la generazione automatica di password.

 

Generare password con Google Chrome

 

Scorrendo verso il basso la lunga lista di impostazioni avanzate, poco prima della fine si incontrerà la voce Attiva generazione password; cliccando sul link Abilita, sarà lo stesso Chrome a generare automaticamente delle password ogniqualvolta ce ne sarà bisogno. Inoltre, nel caso in cui si sia effettuato il collegamento tra il browser e l'account Google, le password generate verranno automaticamente sincronizzate e non ci sarà bisogno di appuntarle su qualche fogliettino di carta.

3. Vista d'insieme

Può capitare a volta di tenere contemporaneamente aperte diverse decine di schede e di non riuscire assolutamente a ricordarsi quale sia il contenuto. Per ritrovare quella che ci interessa, si possono seguire due metodi: aprire una ad una tutte le schede sino a trovare quella che si cercava (magari chiudendone contemporaneamente quelle che non servono più) oppure – ma questo è valido solo per i possessori di un MacBook – attivare l'opzione Panoramica scheda tra le funzioni sperimentali. Si tratta della prima voce, quindi sarà tutt'altro che difficile trovarla.

 

Tab overview

 

Una volta che si è attivata l'opzione, basterà poggiare le tre dita sul trackpad e scorrere verso il basso: comparirà una finestra con le miniature di tutte le schede, tra le quali scegliere quella che più interessa.

4. Schede impilate

Altra soluzione per evitare di creare troppa confusione con le schede, è quella di attivare l'opzione Schede Impilate. Non si avrà una visualizzazione grafica delle schede aperte, come accade con il trucco precedente, ma l'apertura di nuove schede non porterà a ridurre la dimensione di quelle precedenti. Così si potrà sempre leggere il nome di ogni scheda e scegliere quella che più interessa.

5. Postare su Tumblr/Pinterest

Sono sempre più gli italiani che aprono un blog su Tumblr. La semplicità di utilizzo della piattaforma, infatit, permette anche agli utenti meno esperti di creare un proprio spazio virtuale in pochi secondi e tenerlo aggiornato con estrema facilità.

 

Post to Tumblr

 

Installando la giusta applicazione per Chrome, sarà ancora più semplice. Scaricando e installando Post to Tumblr dal Chrome Web Store, sarà possibile postare in automatico dei contenuti sul proprio blog, semplicemente cliccando con il tasto destro del mouse sulla foto o il filmato e scegliere la voce Post to Tumblr.

Lo stesso procedimento è valido anche per Pinterest, solo che si dovrà installare l'app Pinner for Pinterest.

6. Pocket e lo leggi dopo

 

 

Capita spesso di trovare un link interessante in Rete e non avere tempo per visitarlo. Con Pocket si potrà dire addio alla miriade di schede aperte da mesi, ma mai visitate. Se si trova un articolo che si vuole leggere o un video che si vuole guardare ma non si ha il tempo materiale per farlo, basterà salvare il link all'interno del proprio spaizo Pocket e aprirlo non appena si avranno i cinque minuti necessari.

 

4 agosto 2013

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #google #chrome #gmail #app #applicazioni #chrome web store #browser #internet #rete #web #online

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.