Goldman Sachs, gli algoritmi lavorano al posto dell'uomo

Goldman Sachs, gli algoritmi sostituiscono l'uomo

Negli ultimi anni sono stati rimpiazzati dalle "macchine" circa 600 operatori finanziari
Goldman Sachs, gli algoritmi sostituiscono l'uomo FASTWEB S.p.A.

Le "macchine" continuano a farsi spazio nel mondo del lavoro, prendendo, in diversi settori, il posto dell'uomo. Secondo quanto rivelato dal vicedirettore finanziario della Goldman Sachs durante un convengo all'Università di Harvard, negli ultimi anni 600 operatori finanziari che lavoravano nella banca d'affari sono stati "rimpiazzati" da algoritmi e software. Una tendenza che riguarda tutti i settori dell'economia, "dagli scambi sulle valute alle banche d'investimento", ha detto Chavez alla Mit Technology Review.

Secondo gli specialisti del centro studi Coalition si tratta di un "passaggio di ruoli" che consente alle società - le quali mediamente retribuiscono ogni operatore con 500 mila dollari l'anno - di risparmiare parecchio: "Tutti i settori che hanno beni con prezzi che fluttuano sono interessati, comprese le valute e i futures. Per fare affari gli algoritmi sono progettati per imitare il più strettamente possibile il comportamento che avrebbe un trader umano", ha sottolineato Amrit Shahani, capo della ricerca di Coalition. 

13 febbraio 2017

 

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail