GMail

Gmail compie 15 anni e festeggia con due novità

Gmail celebra il suo quindicesimo compleanno con l'arrivo della programmazione di invio delle e-mail e una migliore intelligenza artificiale
Gmail compie 15 anni e festeggia con due novità FASTWEB S.p.A.

Quando Google ha lanciato Gmail il 1 aprile 2004 con 1 GB di spazio di archiviazione gratuito, molte persone hanno pensato che fosse uno scherzo, ma il servizio è diventato una delle piattaforme di posta elettronica più popolari. In onore del suo 15° compleanno, Gmail sta implementando alcune nuove funzionalità per renderlo ancora più utile.

Tra le nuove funzionalità, quella più importante è la possibilità di pianificare le e-mail. A partire da oggi sul Web e sul cellulare, le opzioni di invio per e-mail consentiranno agli utenti di specificare una data e un'ora precise per l'invio del messaggio.

Saremo in grado di scegliere rapidamente opzioni di invio come "domani mattina" o "domani pomeriggio" quando non abbiamo una data o un'ora specifiche. Google dice che l'idea è di "considerare i tempi di inattività di tutti" e di "rispettare il benessere digitale di tutti", in modo da non dover eseguire il ping della posta in arrivo di qualcun altro nel cuore della notte.

Anche la funzione Smart Compose già esistente, che cerca di compilare automaticamente i messaggi in base a termini digitati comunemente, diventa sempre più intelligente. Ora si adatterà al modo in cui scriviamo, quindi se preferiamo iniziare i messaggi con "Ehilà" piuttosto che con "Ciao", Gmail lo rileverà. Smart Compose può anche suggerire le linee di intestazione dell'oggetto, in base al contenuto delle email.

Smart Compose sta già risparmiando agli utenti di Gmail la possibilità di digitare oltre un miliardo di caratteri alla settimana, afferma Google, e ora viene aggiornato anche per supportare spagnolo, francese, italiano e portoghese, oltre all'inglese. L'aggiornamento delle funzionalità è ora disponibile sul Web e su Android, con il supporto iOS in arrivo.

Google sta anche rendendo le e-mail più interattive, anche se questo cambiamento è stato annunciato pochi giorni fa. I mittenti approvati (inclusi Pinterest e Google, per iniziare) saranno in grado di inviare messaggi più simili a pagine Web, in modo che ognuno possa rispondere ai commenti su un documento, compilare un sondaggio o rispondere a una richiesta di riunione senza lasciare l'email.

Con la scomparsa di Google Inbox, sembra che l'attenzione sia ora concentrata su Gmail, con Google impegnata a migliorare la sua piattaforma di posta elettronica anche nei prossimi 15 anni. Le modifiche che abbiamo citato riguardano sia il consumatore Gmail che la versione aziendale incorporata in G Suite e dovremmo vederle nei prossimi giorni.

2 aprile 2019

Fonte: newatlas.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail