Ologramma

Gli ologrammi saranno il futuro della comunicazione?

La PORTL Hologram raccoglie 3 milioni di dollari per realizzare un sistema olografico per la casa
Gli ologrammi saranno il futuro della comunicazione? FASTWEB S.p.A.

Cosa fa un imprenditore ossessionato dagli ologrammi, dopo aver creato un Ronald Reagan virtuale alla Reagan Memorial Library, o dopo aver teletrasportato Jimmy Kimmel da Hollywood ai Country Music Awards di Nashville? Se quell'imprenditore è David Nussbaum, il fondatore di PORTL Hologram, il passo logico successivo è costruire una macchina che possa portare la gioia della comunicazione basata su ologramma alle masse.

Questo obiettivo è reso possibile grazie a un nuovo round di 3 milioni di dollari che la società di Nussbaum ha raccolto dal famoso investitore di venture capital Tim Draper, l'ex dirigente di Electronic Arts, Doug Barry, e il produttore Joe Lewis. Barry, nello specifico, non solo sta sostenendo la società, ma sta anche salendo a bordo come primo chief operating officer. Gran parte di questo interesse può essere fatto risalire alla performance dell'ologramma di Tupac Shakur al Coachella di circa otto anni fa.

Nussbaum ha trasformato l'entusiasmo generato da quell'evento in un business. Acquistò i brevetti che alimentavano la performance dall'oltretomba di Tupac e usò la tecnologia per teletrasportare Julian Assange fuori dall'ambasciata ecuadoriana in cui era stato rintanato durante i suoi anni a Londra o per far tornare a vivere (e fare tour) alcuni personaggi dello star system passati a miglior vita.Quelle prodezze visive erano fondamentalmente solo una versione aggiornata della tecnica Pepper's Ghost che illusionisti e cineasti hanno utilizzato da quando è stata inventata da John Pepper nel 19° secolo.

Il PORTL è un aggiornamento significativo di questa tecnica, secondo Nussbaum.

Il proiettore può trasmettere immagini in qualsiasi momento del giorno o della notte, e l'utilizzo dello studio di acquisizione PORTL significa che chiunque abbia 60.000 dollari da spendere e uno sfondo bianco può teletrasportarsi in qualsiasi portale in qualsiasi parte del mondo.

L'azienda ha venduto un centinaio di dispositivi e ne ha già consegnate diverse dozzine a centri commerciali, aeroporti e lobby di cinema. "Abbiamo prodotto e consegnato diverse dozzine", ha detto Nussbaum.

Parte del punto di forza, oltre il semplice espediente della verosimiglianza dell'ologramma, è la sua interattività. Attraverso lo studio rig e l'hardware PORTL, gli utenti possono ascoltare ciò che dicono le persone in piedi intorno al PORTL e quindi rispondere.

Per il suo futuro, PORTL sta cercando di costruire una versione miniaturizzata del suo sistema, che avrebbe le dimensioni di un computer desktop e potrebbe essere utilizzato sia per registrare che per distribuire gli ologrammi a chiunque disponga di un dispositivo PORTL. "I mini avranno tutte le funzionalità per scansionare le persone e trasmetterle fuori dal proprio background, avranno gli effetti da studio importanti per visualizzare l'effetto volumetrico realistico e saranno in grado di tramettere a qualsiasi altro dispositivo", ha detto Nussbaum.

Per costruire il business, i mini PORTL avranno più che semplici capacità di comunicazione, ma anche intrattenimento già registrato, ha detto Nussbaum. "I mini verranno forniti in bundle con contenuti come Peloton e Mirror, con tipi di contenuti molto specifici. Stiamo discutendo con un certo numero di creatori di contenuti estremamente noti in cui vorremmo raggruppare un portale, ma avremo anche contenuti dedicati ed esclusivi per circa 39 dollari al mese".

È una visione che Nussbaum ammette essere molto più ampia delle sue intenzioni - e la persona che deve ringraziare per la visione più ambiziosa dell'azienda non è altro che Draper. "Quando ho iniziato, ho pensato che sarebbe stata una società innovativa", ha detto. "Quando la pandemia ha colpito, sapevamo che dovevamo fare molto di più."

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail