Auto connesse nel mirino dei cybercriminali

Gli hacker ora puntano anche a rubare le vetture iperconnesse

Secondo le stime di LoJack Italia gli hacker hano preso di mira le vetture di ultima generazione con furti mirati grazie a dispositivi tecnologici all'avanguardia
Gli hacker ora puntano anche a rubare le vetture iperconnesse FASTWEB S.p.A.

Sicuramente la comodità e la bellezza di un'auto iperconnessa sono i motivi per cui molti utenti stravedono per queste vetture. Tuttavia avere un veicolo connesso alla Rete lo espone maggiormente agli attacchi dei cybercriminali.

Tanto che, secondo i dati diffusi dall'azienda di rilevamento e recupero dei beni rubati LoJack Italia, i furti per mezzo di dispositivi elettronici sono pari al 20%-30% del totale se correlati alle vetture rubate di ultima generazione. Quelle, tanto per intenderci, che sono sul mercato da meno di 5 anni.

Per farlo i criminali utilizzano un apparecchio capace di clonare il transponder dell'apertura delle portiere e dell'accensione oppure un comune sistema di riprogrammazione della chiave. Ecco che rubare un'auto risulta in questo senso molto più facile che in precedenza.

20 settembre 2016

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail